Cesena, Bartolini (Pdl): "Apprezzabile lettera del sindaco Lucchi"

Cesena, Bartolini (Pdl): "Apprezzabile lettera del sindaco Lucchi"

La lettera aperta del  Sindaco di Cesena  Paolo Lucchi non può lasciare indifferente la politica soprattutto per la importante valenza politico amministrativa  che lo stesso ricopre nella nostra Provincia.

 

E' apprezzabile che un Sindaco, a neppure un anno dal suo insediamento, abbia il coraggio di mettere a nudo i problemi che attanagliano la sua azione amministrativa, così come gli va riconosciuto il coraggio d'aver esternato ai suoi cittadini le difficoltà in cui versa l'amministrazione e questo è molto meglio dei soliti grigi conclavi della maggioranze partitocratiche  lontane dalla città.

 

E' necessario però fare alcune riflessioni che il Sindaco non ha fatto nel suo intervento.

Come Consigliere Regionale mi permetto di dire al Sindaco Paolo Lucchi che il malessere in cui versa l'apparato pubblico  del Comune di Cesena, non può essere indirizzato alle opposizioni ma, al pari di quello di altre città della nostra Regione, ha invece quale causa primaria un sistema burocratico regionale infinito e fuori controllo che poggia le basi nella politica regionale del nuovo - vecchio governatore Vasco Errani che riversa sugli enti locali e sulle imprese norme sempre più stringenti.

 

Troppe volte abbiamo assistito in Regione alla emanazione di Leggi che tendono ad incrudire le norme dello Stato usando come alibi la solita scusa che si agisce nell'interesse dei cittadini; ultimo della serie il  piano casa svuotato completamente e burocratizzato all'eccesso nell'applicazione con unico scopo quello di non permettere facili interventi sulla casa, solo perché emanato dal Governo Berlusconi.

 

Appare evidente che la Regione fino ad oggi non ha dimostrato la volontà vera di togliere vincoli, norme, o  burocrazia varia   creando testi unici chiari e semplici,  facili da applicare almeno per i  dirigenti comunali.

La verità è che la burocrazia  è stata sempre usata come un arma politica per mantenere il controllo sui nostri cittadini e sulle nostre imprese obbligandoli a mendicare ciò che è dovuto.

 

Ecco perché apprezziamo lo sfogo di Paolo Lucchi, oggi anch'esso vittima di quel  sistema messo a regime dalla stessa maggioranza che lo sostiene.

 

Come consigliere riconfermato in  Regione, seppure dai banchi dell'opposizione,  mi batterò con forza per la libertà del fare, con l'obiettivo di  ridurre i tempi delle decisioni politiche, per renderli compatibili coi tempi decisionali delle imprese che devono produrre quella ricchezza che crea di conseguenza lavoro, e con le pubbliche amministrazioni che devono offrire servizi più rapidi ed efficienti ai cittadini.

 

Se riusciremo tutti insieme, a far invertire la rotta a Vasco Errani e alla sua maggioranza che fino ad oggi ha iper-regolamentato tutto  all'eccesso, sono sicuro che realizzeremo quello snellimento burocratico amministrativo che metterà anche il Sindaco di Cesena nelle condizioni di poter lavorare con quella determinazione ed incisività  che oggi la burocrazia emiliano trattino romagnola gli nega.

 

Luca Bartolini

Consigliere Regionale PDL

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -