Cesena, Bartolini (Pdl): "L'Ausl prova a far cassa col ticket sul pronto soccorso"

Cesena, Bartolini (Pdl): "L'Ausl prova a far cassa col ticket sul pronto soccorso"

Cesena, Bartolini (Pdl): "L'Ausl prova a far cassa col ticket sul pronto soccorso"

CESENA - "Da quando nel settembre del 2009 è stato introdotto il nuovo sistema di pagamento del ticket per le prestazioni di pronto soccorso, gli incassi dell'Ausl di Cesena sono cresciuti di oltre il 55%". Lo evidenzia Luca Bartolini, consigliere regionale del Popolo della Libertà. "Sollecitato da alcuni cittadini, che dopo essersi recati al Pronto Scoccorso del Bufalini si son visti presentare un conto piuttosto salato per le prestazioni ricevute", Bartolini ha preso in esame i dati.

 

Quelli relativi alla compartecipazione dei cittadini alla spesa per l'accesso al Pronto soccorso dell'Ospedale di Cesena. "Ebbene - spiega il consigliere regionale - se nel 2009 questa cifra ammontava a 165mila euro, nei primi dieci mesi del 2010 era già di 253mila euro. Un aumento notevole, che non è stato nemmeno frenato dai tentativi di riorganizzazione del Ps, come i nuovi percorsi con la guardia medica. Va bene contrastare gli accessi impropri al pronto soccorso e prevedere dei percorsi alternativi per le non urgenze, ma tassare i cittadini che soffrono, magari dopo attese di ore e ore, proprio no".

 

"Che il nuovo regime di compartecipazione alla spese non sia gradito ai cittadini, lo si nota pure dalla morosità. Se per il 2008 era poco meno di 18mila euro e fino al 25 settembre 2009 10.757 euro - sottolinea Luca Bartolini - negli ultimi tre mesi del 2009 la morosità è stata di 19.600 euro e nel periodo gennaio-novembre 2010 di 83.464 euro".

 

"Dati molto distanti da quelli dell'Ausl di Forlì, dove il ticket per il Ps ha un regime diverso (si applica solo in certi casi per i codici bianchi e verdi). Nel 2009 gli incassi relativi al ticket per le prestazioni di pronto soccorso sono stati 119.845 euro, mentre nei primi dieci mesi del 2010 sono stati 196.678 euro. E la morosità è a livelli decisamente inferiori rispetto a Cesena: 11.238 euro per il 2009 e 41.436 euro nel periodo di competenza del 2010".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ma c'è anche una quota di pazienti che presentano un'autocertificazione per l'esenzione del ticket - continua Bartolini - per l'Ausl di Cesena il 14,4% degli accessi presentano questo documento e poco meno della metà è rappresentata da cittadini extracomunitari. All'Ausl di Forlì, invece, il 10,9% degli accessi al Ps è collegata ad una richiesta di esenzione del ticket, mentre per quanto riguarda gli stranieri extracomunitari la percentuale risulta essere solo del 17% dopo che fu presentata da noi del PDL una denuncia alla procura della Repubblica per un abuso di questo strumento da parte di finti disoccupati extracomunitari. Fu una sorta di effetto Brunetta sui finti malati nella pubblica amministrazione. Infatti bastò una denuncia di per far ritrovare il lavoro a tutti visto che l'anno successivo la percentuale di stranieri disoccupati che non pagavano il ticket tornò nella media regionale. Che serva fare altrettanto a Cesena?".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -