Cesena, Berlusconi: decine di messaggi di solidarietà nella sede del Pdl

Cesena, Berlusconi: decine di messaggi di solidarietà nella sede del Pdl

CESENA - Dopo il vile attacco a Silvio Berlusconi avvenuto domenica sera a Milano, circa sessanta messaggi di solidarietà e vicinanza al Presidente del Consiglio sono arrivati alla sede del Popolo della Libertà di Cesena. E-mail, fax, sms e telefonate che testimoniano come anche nella nostra città molti si stringano attorno al Premier: messaggi d'affetto, di condanna del gesto e auguri di una pronta guarigione.

"Berlusconi è il presidente del consiglio di tutti gli italiani, quel colpo al suo volto è come se fosse stato rivolto a tutti noi", commenta il coordinamento del Pdl cesenate. "Rivolgiamo al nostro Presidente i migliori auguri e condanniamo nella maniera più assoluta il gesto di domenica sera. L'attacco che ha ricevuto Berlusconi è sintomo di un clima politico sempre più avvelenato e a sinistra qualcuno dovrebbe farsi un profondo esame di coscienza.
Un clima che, peraltro, ha avuto i suoi riflessi anche a Cesena con la bomba carta lanciata contro un mezzo militare in riparazione alla Carrozzeria Battistini.
Ci auguriamo che la politica cesenate sia unanime nel condannare l'aggressione a Silvio Berlusconi senza alcun distinguo. In momenti come questi fanno male le parole espresse da Antonio Di Pietro e da Rosi Bindi: se i politici hanno dubbi nel condannare gli episodi di violenza fisica, si rischia di alimentare ulteriormente l'odio creando pericolosi precedenti."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -