Cesena, bianconeri partiti per il ritiro. Malonga: "Vorrei segnare ad ogni partita"

Cesena, bianconeri partiti per il ritiro. Malonga: "Vorrei segnare ad ogni partita"

Piangerelli, Malonga, Pellegrino

CESENA - Partendo dal presupposto che "Non bisognerebbe sbagliare niente", come ironizza uno dei più 'attempati' della rosa bianconera, il portiere Francesco Antonioli, i giocatori sembrano avere i piedi ben piantati per terra. L'obiettivo è in sostanza la salvezza. Lo confermano Giuseppe Colucci, Fabio Caserta e Maximiliano Pellegrino . "Molti di noi non hanno giocato mai in questa categoria", sottolinea Giuseppe De Feudis, che ancora non sa se sarà anche in questa stagione il capitano. "Lo decideremo insieme". Per molti questa avventura sarà un riscatto.

 

A partire dal 32enne Caserta, centrocampista arrivato dall'Atalanta, dopo una stagione deludente. Per lui l'arrivo al Cesena è "motivo di orgoglio e possibilità di riscatto". Stessa provenienza e stesse intenzioni per il difensore argentino Pellegrino, quest'anno in buona compagnia con gli attaccanti Schelotto e Chiavarini, suoi connazionali. "Questo è un gruppo 'buonissimo', spero di poter fare un bel lavoro".

 

Grande entusiasmo per Luigi Piangerelli, centrocampista, che torna in A dopo 6 anni: "la nostra forza anno scorso è stata il gruppo. L'obiettivo era tornare in serie A con il Cesena". Si fa sentire anche la carica dell'attaccante francese, Dominique Malonga, che anno scorso si è riscattato sul finale della stagione: "Posso giocare ovunque, l'importante è dare il massimo. Io vorrei segnare ad ogni partita".

 

Ma sono l'esperienza e la concretezza di Antonioli a dettare le linee da seguire: "Per ora aspettiamo, in attesa che la rosa sia completa, per riuscire a lavorare tutti insieme. Io ho voglia di continuare e divertirmi. Sono a casa".

 

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -