Cesena, Bianconi (PdL): "Operazione verità sul supermercato vicino alle monache"

Cesena, Bianconi (PdL): "Operazione verità sul supermercato vicino alle monache"

Cesena, Bianconi (PdL): "Operazione verità sul supermercato vicino alle monache"

CESENA - Da qualche settimana non passa giorno senza che si alimentino le polemiche sull'opportunità della costruzione di un nuovo centro commerciale collocato tra il cimitero monumentale e il convento di clausura. Anche la senatrice Bianconi sostiene di essersi fatta carico delle rimostranze dei tanti cittadini che le hanno testimoniato il loro sconcerto "per una scelta che sembra assolutamente fuori luogo", sostiene una nota di Bianconi.

 

"Non c'è che dire - ha commentato Bianconi - questo progetto rientra assolutamente nella logica del PCI/PDS/DS, il partito che dal dopoguerra amministra Cesena e, come la formazione sovietica memoria impone, ci vuol fare sapere che si prende cura di noi, dei cittadini, dalla culla alla tomba. Con due passi hai tutto: la pancia piena, il divertimento, il riposo eterno e pure la benedizione che, anche per chi non crede, male non fa".

 

Continua la nota : "E' una Bianconi fortemente preoccupata quella che è uscita dalla visita alle monache di clausura, anche perché gira voce che oltre al centro commerciale verrà realizzato un parco giochi e uno spazio per spettacoli, tutte attività che mal si conciliano con la quiete che il sito richiede".

 

"Di fronte alle polemiche che divampano, di fronte alle più disparate voci che circolano in merito a chi ha tratto vantaggio da questa operazione - continua Bianconi - sarebbe opportuno che la nuova giunta avviasse un'operazione verità. A bocce ferme si rendano pubblici tutti i passaggi che hanno portato alla modifica del PRG, dalle valutazioni ambientali e paesaggistiche agli studi che dimostrano una reale e ragionevole necessità di un centro commerciale in quella zona. In ogni caso la Giunta non potrà continuare a ignorare che quel cantiere è comunque uno sfregio non solo per i nostri morti, non solo per le povere sorelle, che nel loro silenzio sono lì a pregare per tutti noi, ma è uno sfregio per tutta la città e una soluzione la deve trovare".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Anche la Bianconi si sveglia tardi, quando il progetto fu approvato, nel 2002, non mosse un dito.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -