CESENA - Blocco del traffico, Celletti e Angeli (GdL): ''Provvedimento inutile''

CESENA - Blocco del traffico, Celletti e Angeli (GdL): ''Provvedimento inutile''

CESENA - “Completamente inutile, se non dannoso. Ma la Giunta Conti, così, si mette la coscienza a posto, scaricando il problema inquinamento sugli automobilisti e neanche su tutti, viste le deroghe. Parliamo dello stop alle auto del giovedì, che quasi tutti gli amministratori locali, compreso il sindaco cesenate, considerano inefficace, visto che, anche in quei giorni, il tasso di smog rimane elevato. ‘Qualcosa dobbiamo fare’, dice il primo cittadino. Così si sceglie la strada più facile: lo stop alle auto che penalizza moltissime persone, senza produrre risultati”. Antonella Celletti e Stefano Angeli (Gruppo della Libertà) commentano così il blocco del traffico nell’ambito delle misure anti-smog. “Noi, al contrario, da questa Giunta, che sproloquia sempre di ambiente senza fare nulla, vorremmo qualcosa di più: per esempio uno studio serio (non basato sui si dice, su dati mondiali e non locali o sui desiderata di qualche ambientalista fondamentalista) sui fattori che portano Cesena ad essere il comune più inquinato dell’Emilia-Romagna. Su quanto incidono, per esempio, gli impianti di riscaldamento non ancora alimentati a metano o l’enorme numero di mezzi pesanti che transita nell’area cesenate, anche a ridosso del centro. Poi vorremmo risposte sul trasporto pubblico, così carente e disorganizzato, ed in particolare sulle due linee urbane (la 4 e la 5), per le quali vengono utilizzati per lo più mezzi obsoleti, alimentati da carburante super inquinante. L’Amministrazione potrebbe dare molti segnali e risposte più concrete dello stop alle auto, ma dobbiamo ancora una volta constatare che, su un problema così serio, gioca allo scaricabarili, alle parole in libertà, alimentando un catastrofismo forse eccessivo, ma senza trovare soluzioni efficaci, almeno per diminuire gli effetti negativi più eclatanti. La Giunta continua a pronunciare il solito mantra: la secante sarà il toccasana. Peccato che ne manchi un tratto importante che potrebbe inficiarne l’adeguato utilizzo da parte dei colossi della strada. Ed altre preoccupazioni nascono anche dalle emissioni che verranno sfiatate dall’impianto della galleria che passa attraverso la città. Il Comune minimizza. Noi meno: per questo abbiamo presentato un’interrogazione a risposta scritta per capire quali sostanze verranno fuori dai camini e se queste concorreranno a rendere questa città ancora più inquinata”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -