Cesena, buco Ausl. Di Placido (Pri): "Il Sindaco intervenga subito"

Cesena, buco Ausl. Di Placido (Pri): "Il Sindaco intervenga subito"

CESENA - Il Sindaco di Forlì ha affermato nei giorni scorsi di essere stato trattato "come un bambino deficiente" in merito al trasferimento del Direttore Generale dell'AUSL forlivese, denunciando di essere stato messo al corrente a cose già fatte.

 

A Cesena non sappiamo come si senta il Sindaco Lucchi, di sicuro noi ci sentiamo quantomeno irritati per aver appreso dalla stampa del buco di 8 milioni di Euro dell'Azienda USL, senza che nell'incontro con la Dirigenza di circa 15 giorni fa nella competente Commissione Consiliare ci venisse fatta anche la seppur minima menzione della cosa.

 

Il merito è preoccupante, perchè l'annunciato pareggio di bilancio sembra di là da venire e i rimedi sembrano troppo poco strutturali, ma il metodo è sconcertante.

 

Dubitiamo fortemente che la Dirigenza dell'AUSL non fosse a conoscenza 15 giorni fa del buco di bilancio, e speriamo che anche il Sindaco non lo ignorasse, perchè, se così fosse, saremmo di fronte ad una situazione totalmente fuori controllo.

 

Leggiamo sui giornali che la Dirigenza AUSL ha già stabilito le linee direttrici per recuperare il deficit: ma con chi le ha discusse? Con chi le ha confrontate? Di quali contributi di valutazioni e proposte si è avvalsa?

 

Ci pare che il tutto sia connotato di una impostazione autoreferenziale che non fa ben sperare per il futuro, salvo che si decida di modificare radicalmente impostazione, come da tempo andiamo dicendo, finendo di fare finta che vada tutto bene e che ci si possa cullare sugli allori della situazione attuale.

 

Chiediamo al Sindaco, in quanto Presidente della Conferenza territoriale, di attivarsi immediatamente affinchè venga avviato un confronto che coinvolga tutti gli attori, con tutte le carte sul tavolo.

 

Anche la sanità dei nostri territori ha bisogno di un deciso cambio di marcia, in termini di governo e di soluzioni.

 

Speriamo sia questa l'occasione per iniziare il percorso, non tollereremo più il silenzio altrui, tantomeno si potrà sperare nel nostro.

 

Luigi Di Placido

Capogruppo PRI in Consihlio Comunale

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -