Cesena, cade la gru. Padre muore sotto gli occhi del figlio

Cesena, cade la gru. Padre muore sotto gli occhi del figlio

Cesena, cade la gru. Padre muore sotto gli occhi del figlio

CESENA - Sciagura sul lavoro giovedì mattina, poco prima delle 9, in un cantiere edile in fase d'allestimento in via Dei Covoni, a San Cristoforo di Cesena. Una gru si è schiantata al suolo uccidendo sul colpo il 58enne ravennate Alessandro Orecchino Marra. In gravi condizioni, all'ospedale ‘Maurizio Bufalini' di Cesena, c'è il figlio della vittima, il 28enne Jury. Padre e figlio, appartenenti ad una ditta esterna, stavano lavorando si stavano occupando dell'istallazione della gru.

 

> TRAGICO INCIDENTE SUL LAVORO: LE FOTO

 

A quanto pare all'origine della sciagura il cedimento strutturale del braccio di portata. Dalle prime analisi sembra che non abbia retto un tirante. La gru si è così schiantata contro un piccolo deposito per attrezzi. Il 58enne si trovava in cima al braccio di carico della struttura, mentre il giovane tra l'estremità del braccio e il montante della gru. Un volo di una decina di metri che non ha lasciato scampo al 58enne

 

Immediato l'allarme e l'arrivo dei soccorritori, giunti sul posto con due ambulanze, l'auto medicalizzata e l'elimedica. La vittima lascia l'ex moglie ed un altro figlio. Il giovane ha riportato la sospetta frattura del bacino e degli arti inferiori. Ora si trova ricoverato nel reparto di 'Rianimazione'. 

 

Oltre alle forze dell'ordine sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco, che stanno valutando le cause dell'improvviso cedimento strutturale. Sul luogo della sciagura il pm Alessandro Mancini. Il cantiere è stato posto sotto sequestro.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -