Cesena calcio, Jimenez suona la sveglia: "Dobbiamo fare punti"

Cesena calcio, Jimenez suona la sveglia: "Dobbiamo fare punti"

Cesena calcio, Jimenez suona la sveglia: "Dobbiamo fare punti"

CESENA - "Siamo qua a Desenzano per allenarci al meglio, purtroppo a Cesena il maltempo e la neve ci impedivano di farlo. Domenica contro il Chievo ho preso la palla per battere il rigore, ero deciso; con Colucci ci siamo intesi con uno sguardo, se avesse fatto la stessa cosa lui avrei accettato la scelta, ma ero troppo convinto di batterlo": è quanto ricorda Luis Jimenez, che ora guarda al match con la Sampdoria. "Una partita difficile", dice.

 

Suona la sveglia per la squadra: "Domenica abbiamo bisogno di fare punti, all'andata non abbiamo fatto una brutta partita, ma mi rendo conto che giocare a Genova non è facile ci aspetta una partita molto impegnativa. La Sampdoria è un gruppo molto solido, ultimamente ha raccolto meno di quanto meritava, ma noi non possiamo abbassare la guardia perchè spesso è nei momenti di difficoltà che le squadre riescono a dare il massimo.".

 

Quindi ragiona su Malonga: "Dico che è un ragazzo con grandi qualità, domenica se dovesse giocare sono sicuro che sfrutterà la sua occasione". Problemi per l'orario? "Non siamo abituati ma la stessa cosa vale per la Sampdoria, quindi non sarà una grossa difficoltà. Ci stiamo allenando apposta in settimana per adattarci a questo orario."

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E traccia il suo bilancio: "Fino a qua tutto sommato valuto la mia stagione in maniera positiva, spero di poter arrivare a dieci goal anche se il mio obiettivo resta la salvezza del Cesena. Qua sto giocando un campionato intero per la prima volta dopo il primo anno dell'Inter in cui ho raccolto 15 presenze, alla Lazio e alla Fiorentina avevo giocato solo nel girone di ritorno. Per me la cosa importante è ritrovare continuità".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -