Cesena calcio, Lugaresi frena Campedelli: ''Dobbiamo valutare a fondo''

Cesena calcio, Lugaresi frena Campedelli: ''Dobbiamo valutare a fondo''

CESENA – Brusca frenata nelle trattative per la quota di maggioranza del Cesena calcio. Il 51% della società bianconera, infatti, sembrava ormai sul punto di passare di mano dalla famiglia Lugaresi all’imprenditore di Gatteo, Igor Campedelli. La firma in un primo momento sembrava ormai vicina. Ma evidentemente qualcosa si è inceppato. Giorgio Lugaresi, attuale presidente dei bianconeri, ha frenato gli entusiasmi: “Vogliamo valutare tutto a fondo e senza fretta”.


Dunque si è conclusa con una fumata nera la riunione del consiglio dei soci della società bianconera che ieri ha deciso di aspettare. O per lo meno con la volontà di approfondire la proposta di Campedelli, fratello del centrocampista bianconero Nicola, che però pare non disponibile a trattare per una quota inferiore al 51% della società.


Tuttavia pare che al 51% delle azioni cesenate possano arrivare anche sette soci che sabato hanno iniettato nelle casse bianconere altri cinque milioni di euro per garantire alla società le risorse necessarie per gestire in tranquillità la stagione in corso.


Lugaresi al termine della riunione, secondo quanto riporta il ‘Corriere Romagna’, ha spiegato che “il referente di questi consiglieri sono io e se fanno uno sforzo di questo tipo (5 milioni di euro, ndr) si presuppone che abbiano fiducia in me”. Dunque questa fiducia richiede la massima attenzione e il massimo impegno “a garantire fino in fondo il futuro della loro società”.


L’arrivo di Campedelli in Consiglio non è osteggiato da Lugaresi, ma – spiega – “è giusto che questo passaggio avvenga senza fretta e sia preceduto da una sua relazione al consiglio stesso”. Tra le ipotesi al vaglio di Lugaresi e soci c’è anche quella di fare entrare Campedelli con una quota iniziale del 20% e come consulente tecnico.


Nel pomeriggio Lugarsi avrebbe incontrato nuovamente Campedelli. E da lunedì gli studi dei commercialisti delle due parti in causa torneranno a confrontarsi. Il giovane imprenditore 33enne pronto a diventare azionista di maggioranza del Cesena, non appare però disponibile a fare il ruolo del comprimario.


Gli entusiasmi di inizio settimana, dunque, si affievoliscono. Ma c’è ancora una speranza per il rilancio della società bianconera, almeno fino a quando Campedelli resterà interessato ad acquisirne la maggioranza.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -