Cesena: calunnia ai vigili, ascoltata la figlia dell'imputato

Cesena: calunnia ai vigili, ascoltata la figlia dell'imputato

Cesena: calunnia ai vigili, ascoltata la figlia dell'imputato

CESENA - Si sono concluse martedì le udienze testimoniali nell'ambito del processo a Mohammed Magdi Edris Ahmed, l'egiziano accusato di calunnia per essersi procurato delle lesioni per incolpare tre agenti della Polizia Municipale di Cesena intervenuti per sgomberare ima casa dell'Acer che aveva occupato abusivamente. L'ultima ad esser ascoltata è stata la figlia dell'imputato, di 6 anni, assistita da un psicologa. L'audizione si è svolta in un ambiente protetto.

 

La piccola ha detto di non ricordare nulla di quanto accaduto. Alle domande del giudice Marco Dovesi e degli avvocati ha spiegato di esser stata seduta a terra e a piangere. Poi ha aggiunto che il padre era stato "preso con forza", senza spiegare però cosa intendesse dire.

 

In aula è stata ascoltata anche un'amica dell'imputato, che ha raccontato di un'aggressione subita da Ahmed davanti ad un bar della stazione. La prossima udienza è fissata per lunedì. L'accusa (pm Filippo Santangelo) e gli avvocati difensori dell'imputato, Domenico Tedesco e Claudia Battaglia, presenteranno le loro richieste al giudice. Poi l'attesa sentenza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -