Cesena, caso Golinucci. Il 12 luglio torna il georadar

Cesena, caso Golinucci. Il 12 luglio torna il georadar

Cesena, caso Golinucci. Il 12 luglio torna il georadar

CESENA - Riprenderanno lunedì 12 luglio le ricerche con il georadar dei resti di Cristina Golinucci, la 21enne di Ronta scomparsa il primo settembre del 1992. La Polizia Scientifica di Roma, dopo aver scandagliato oltre un mese fa il convento dei frati cappuccini, concentrerà la loro attività in un terreno di un casa colonica disabitata del ‘600. Saranno ispezionate anche le vasche dei pozzi comunali che all'epoca della scomparsa della giovane erano in costruzione.

 

A fine maggio i sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Ravenna hanno esplorato due pozzi e due cisterne vicino alla casa diroccata, sia lungo una strada sterrata che costeggia il convento dei frati cappuccini di via Garampa. L'attività rientrava nel piano studiato dal pm Alessandro Mancini e dal vice questore aggiunto, Silvia Gentilini. Il lavoro del personale del ‘115' non aveva portato ad ulteriori sviluppi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -