Cesena, caso Golinucci. Il georadar non trova il corpo

Cesena, caso Golinucci. Il georadar non trova il corpo

Cesena, caso Golinucci. Il georadar non trova il corpo

CESENA - I resti di Cristina Golinucci non si trovano né all'interno né all'esterno del convento dei frati cappuccini di via Garampa. E' questo il responso delle ultime ricerche effettuate con il Georadar nella zona dove è stata vista per l'ultima volta, il primo settembre del 1992, la ventunenne di Ronta. Questo avvalora l'ipotesi investigativa del pm Alessandro Mancini e del vice questore aggiunto Silvia Gentilini, ovvero che Cristina si sia allontanata in auto con qualcuno.

 

Probabilmente si tratta di un conoscente, di cui la ragazza poteva fidarsi. Gli esperti della Scientifica di Roma hanno scandagliato, nonostante il caldo opprimente, una vecchia vasca dell'acquedotto, due cisterne, nei pressi del convento, ed un terreno di un casa colonica disabitata del ‘600. Il tutto sotto gli occhi della madre di Cristina, Marisa degli Angeli. Le ricerche, come detto, si sono chiuse senza esito. Le indagini tuttavia proseguiranno con nuovi interrogatori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -