Cesena, caso Golinucci. La Polizia 'mappa' il convento

Cesena, caso Golinucci. La Polizia 'mappa' il convento

Cesena, caso Golinucci. La Polizia 'mappa' il convento

CESENA - Si è svolto mercoledì il primo sopralluogo al convento dei frati cappuccini di Ronta di Cesena in via Garampa, dove ci furono le ultime tracce di Cristina Golinucci, la cesenate all'epoca dei fatti ventunenne scomparsa il primo settembre del 1992. Il personale della Polizia Scientifica di Cesena e Bologna ha lavorato come anticipato nei giorni scorsi con il solo utilizzo telecamere, filmando le aree perimetrali del convento per una mappatura dell'area.

 

Alle operazioni hanno assistito attentamente anche il titolare delle indagini, il pm Alessandro Mancini e il vice questore Silvia Gentilini. Nei prossimi giorni è atteso l'arrivo della Polizia Scientifica di Roma con il georadar, la strumentazione che consentirà di sondare sotto il terreno senza effettuare scavi.

 

Difficile ipotizzare la durata delle ricerche, ma pare certo che serviranno numerosi giorni per sondare l'area interna e quella esterna, in particolare un orto-giardino non ispezionato nelle ricerche del 1997 ed una galleria utilizzata in tempo di guerra, parzialmente controllata dagli investigatori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -