Cesena: cassa integrazione per i 30 lavoratori della rimessa andata a fuoco

Cesena: cassa integrazione per i 30 lavoratori della rimessa andata a fuoco

Cesena: cassa integrazione per i 30 lavoratori della rimessa andata a fuoco

CESENA - Non rischiano il posto di lavoro, per ora, i 30 dipendenti della Autoservizi Casadei e della Sar, le due aziende che si trovavano ospitate nella rimessa di via Cipro, andata a fuoco per cause dolose nella notte tra mercoledì e giovedì. Il rogo ha distrutto dieci pullman gran turismo e la struttura della rimessa, con danni per milioni di euro. Non sarà facile per gli imprenditori rimettersi in piedi, ma per lo meno lo stipendio ai dipendenti sarà garantito dalla cassa integrazione.

 

Le indagini, intanto, proseguono a ritmo serrato. Gli inquirenti non sarebbero propensi a ritenere l'azione un atto di un piromane, insomma un atto di pazzia, bensì un'azione studiata per far fuori un concorrente, anche se gli imprenditori assicurano di non aver mai ricevuto minacce o di essere in rapporti tesi con concorrenti o dipendenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -