Cesena, Ceccarelli: ''Calendario difficile ma non impossibile''

Cesena, Ceccarelli: ''Calendario difficile ma non impossibile''

Cesena, Ceccarelli: ''Calendario difficile ma non impossibile''

CESENA - Otto finali per il Cesena per conquistare la salvezza. Per Luca Ceccarelli i bianconeri andranno incontro ad "un calendario difficile ma non impossibile". La squadra di Massimo Ficcadenti, che ha ripreso mercoledì gli allenamenti senza i nazionali, è reduce dalla sconfitta esterna contro la Lazio: "Non abbiamo avuto un buon approccio, è stata una partita stanca soprattutto nel primo tempo per tutte e due le squadre", ha detto il difensore.

 

A spezzare le gambe al Cesena è stato il goal arrivato al secondo minuto di Zarate: "Ha pesato molto", ha ammesso il giocatore. Domenica 3 aprile il Cesena incontrerà in casa la Fiorentina: "Forse è nel suo miglior momento di forma, ma noi al Manuzzi abbiamo bisogno di fare punti, insomma diciamo che abbiamo due partite molto difficili con Fiorentina e Palermo e poi ce ne sono sei in cui abbiamo bisogno di fare più punti possibili".

 

Ceccarelli ha parlato anche di Marco Parolo e Davide Santon convocati da ct Prandelli: "Parolo l'ho visto in TV e mi sono emozionato molto, gli ho fatto i complimenti se la merita davvero la Nazionale. Anche Davide s'è meritato la chiamata ma per lui non è una novità le sue qualità le conosciamo tutti, Parolo invece per molti è stato una sorpresa ma non per noi".


Parlando della sua stagione, Ceccarelli si è detto soddisfatto: "Diciamo che dopo la seconda di campionato con il Milan nella quale avevo a che fare con Ronaldinho ho capito di potermela giocare anche in A - ha detto -. Rispetto alla B ci sono più spazi ma al minimo errore sei punito dall'avversario". Quanto al finale di stagione, per Ceccarelli sarà Budan l'arma in più oltre a Jimenez: "In generale è questo gruppo che sono convinto che ci farà salvare."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -