Cesena celebra la piadina, tutti gli appuntamenti del comprensorio

Cesena celebra la piadina, tutti gli appuntamenti del comprensorio

Cesena celebra la piadina, tutti gli appuntamenti del comprensorio

CESENA - Ben 153 eventi a base di piadina. Non c'è che l'imbarazzo della scelta per un week-end in compagnia del prodotto gastronomico più emblematico della Romagna. Ben 28 Comuni della provincia di Forlì-Cesena a partire da domani sabato 11 settembre, ospiteranno una lunga serie di eventi, tutti sotto il comune denominatore dei Piadina Days, la prima edizione della  grande festa che la Provincia di Forlì-Cesena promuove e dedica alla piadina, alla sua tradizione e ai suoi "matrimoni di sapore".

 

Il tutto con i tanti prodotti tipici del territorio romagnolo, dal pesce azzurro allo squacquerone, passando per il prosciutto di mora romagnola. Le date da appuntarsi sono quelle di sabato 11 e domenica 12 settembre.

 

Imponente il numero di attività private che hanno aderito al progetto: ben 472, rispetto alle 347 conteggiate al 16 luglio, un numero che è andato sempre aumentando, segno che anche gli operatori privati credono nel progetto. Nel cartellone sono presenti laboratori per imparare a fare la piadina, degustazioni di tutte le sue varianti, sfide tra le sfogline, spettacoli, intrattenimento, cortei storici, visite ad aziende agroalimentari, semplici merende, incontri letterari sulla piadina ed iniziative curiose come la piadina da Guinness dei Primati. La festa si fa anche a tutti i parenti del "pane romagnolo": dalle "cantarelle" (preparazione tipica romagnola fra le più semplici e povere, a base di acqua e farina) alla piadina dolce e fritta, passando per i tortelli alla lastra, i cassoni/crescioni e il "bartolaccio".

 

Per questa prima edizione della due giorni dedicata alla regina della tavola romagnola sono stati proposti ben 16 pacchetti turistici, per fornire ai tanti amanti del mangiar bene un'opportunità di soggiorno associato al grande evento gastronomico della provincia di Forlì-Cesena. I pacchetti offerti dagli operatori turistici riguardano i comuni della Valle del Savio (1), Bertinoro e Fratta Terme (3), Castrocaro Terme e Terra del Sole (2), Cesena (1), Cesenatico  (4), Forlì (1), Forlimpopoli (1), Portico di Romagna e San Benedetto (1), San Mauro Mare (1), Santa Sofia (1). L'iniziativa fa parte del calendario regionale del ‘Wine Food Festival 2010', in collaborazione con Apt Servizi e ‘Strada dei vini e dei sapori dei colli di Forlì-Cesena' e col patrocinio della Regione Emilia-Romagna. Nel territorio del Cesenate sono coinvolte ben 16 località (San Piero in Bagno, Bagno di Romagna, Borghi, Cesena, Cesenatico, Gatteo Mare, Mercato Saraceno, Roncofreddo, San Mauro, San Mauro Mare, Sarsina, Lago di Quarto, Savignano, Capanni di Savignano, Sogliano e Verghereto). Per maggiori informazioni sui pacchetti turistici e sulle tantissime manifestazioni in cartellone: www.piadinadays.it.

 

LE INIZIATIVE NEL CESENATE.

Si parte dal comune di Bagno di Romagna. Sabato a San Piero in Bagno (ore 15.30) ritrovo in Piazza Martiri e partenza per l'eremo di Corzano seguendo il tracciato della vecchia mulattiera in compagnia dell'associazione ‘Faro di Corzano' che si sta occupando del recupero del tracciato. Al rientro, stand della Pro Loco di San Piero in Piazza Martiri, con vendita delle piadine realizzate dalle piadinerie di San Piero in Bagno, con alcune ricette originali ispirate ai sapori del territorio. Prevista inoltre una scuola di piadina e il concerto del coro di Corzano. Domenica a Bagno di Romagna (ore 15.30) ritrovo in Piazza Ricasoli e, in compagnia delle guide di Esploramontagne, partenza per il Monte della Croce e la passeggiata del Chiardovo, due delle mete più suggestive e più semplici da raggiungere lungo i segnavia della Val di Bagno Trek. Al rientro, lo stand della Pro Loco di Bagno di Romagna in Piazza Ricasoli organizzerà una vendita delle piadine realizzate dalle piadinerie di Bagno di Romagna, con alcune ricette originali ispirate ai sapori del territorio e ancora scuola di piadina. Previsti anche spettacoli di artisti di strada per le vie del paese. A Borghi, sabato sera dalle 21 alle 24, in piazza Santa Croce si tiene la manifestazione musicale ‘Wise Rock' con degustazioni di piadina e prodotti tipici a cura degli esercizi commerciali aderenti. A Cesena larga partecipazione delle attività private: ben 67 attività tra chioschi, alberghi, ristoranti, bar e aziende agricole del territorio propongono degustazioni, menù a tema, laboratori per bambini, visite in cantina, apertivi a tema.

 

Ricco il programma previsto per Cesenatico, la località che propone anche il maggior numero di pacchetti turistici collegati ai ‘Piadina Days'. In particolare, il programma prevede, presso la colonia Agip (Viale Carducci 179) nella giornata di sabato, laboratori di piadina per grandi e piccoli condotti da una sfoglina d'eccezione come Tonina Pantani. In serata l'evento clou con lo spettacolo musicale della band di Mirko Casadei (ore 20.30, ingresso gratuito). L'evento vedrà la  partecipazione straordinaria del padre Raoul: l'orchestra, allora capitanata da Raoul, dedicò il brano dal titolo "La pida" proprio al "pane dei romagnoli", riscuotendo un tale successo che vennero incise anche le versioni hip hop, latina, rock e dance da gruppi ed artisti protagonisti della scena musicale di quel periodo. Per tutta la giornata, poi, sono previste degustazioni di piadina e pesce preparato dalle associazioni dei pescatori e del volontariato, dal titolo ‘Piadina e Saraghina', oltre a piatti tipici della cucina tradizionale marinara. Per la giornata di domenica, invece, accanto ai laboratori di piadina, sempre condotti da Tonina Pantani, dalle 12 c'è l'arrivo dei ciclisti partecipanti alla granfondo "Pantanissima" e uno spettacolo pomeridiano con un'orchestra di liscio romagnolo. Per tutta la domenica degustazione di piadina e pesce preparato dalle associazioni dei pescatori e del volontariato, sempre nella cornice di ‘Piadina e Saraghina'.

 

Si continua a Gambettola con l'iniziativa "Piadina della nonna". Sia nella giornata di sabato che in quella di domenica il pomeriggio e la sera al centro Sociale Ravaldini è aperta la mostra di fotografie e altri oggetti sulla piadina romagnola e gli altri prodotti tipici. In programma anche un laboratorio didattico sugli ingredienti della piadina, la preparazione e il metodo di cottura. Infine degustazione della piadina in tutte le sue varianti di farciture e la gara di sfogline. A Gatteo la piadina è ‘Gatteo... un mare di piadina'. Sabato dalle 16 in piazza della Libertà a Gatteo Mare corsi di piadina in collaborazione con i circoli anziani del territorio comunale, dalle 21.30 arriva la musica di "Moreno il Biondo", con l'orchestra Grande Evento, che sarà la colonna sonora di una serata all'insegna della ospitalità romagnola, presente anche l'animazione del Gatteo a Mare Village, assaggi gastronomici e tanta allegria. Per domenica Gatteo offre menù a tema e degustazioni presso hotel e ristoranti, e alle 21.15 sempre l'animazione del ‘Gatteo a Mare Village'. A Longiano alcune  attività del territorio propongono la piadina romagnola secondo la ricetta tradizionale e in tutte le sue varianti.

 

Tornando alla valle del Savio, Mercato Saraceno organizza ‘Pida & Sangio... show', anche in coincidenza della festa patronale. Per la giornata di sabato dalle 19 in piazza Mazzini "La piadina e il resto del mondo", un itinerario alla scoperta dei sapori e delle tradizioni delle diverse culture attraverso le diverse forme d'arte a cura dei volontari del servizio civile di Mercato Saraceno. Inoltre, il programma prevede una corsa in caratella nel centro storico e a seguire spettacoli dal vivo. Durante la serata  ci sarà uno stand gastronomico con piadina e prodotti tipici. In particolare si potrà degustare il Sangiovese locale. In tutti gli esercizi che aderiranno all'evento, verranno proposti menù a tema e degustazioni a base di piadina romagnola e altri prodotti tipici del territorio. Montiano interviene nel cartellone con ‘Muntcin: e dè dla bona pida'. Sabato dalle 18 in piazza Maggiore si tiene un torneo territoriale, per fasce di età, per decretare la migliore piadina. Sarà presente uno stand dove degustare la piadina tradizionale preparata dalle donne del paese. Domenica dalle 18, sempre in piazza Maggiore, le finali del torneo.

 

Roncofreddo propone "La Romagna sulla teglia con piadina e cantarelle". Sabato sera (ore 20-24, piazza C. Battisti) ci saranno stand e laboratori per adulti e bambini per conoscere la piadina, impastare gli ingredienti, stenderla col mattarello e cuocerla. Oltre alla degustazione della piadina e delle sue varianti, ci sarà l'opportunità per conoscere e assaggiare le "Cantarelle", prodotto tipico della zona, a base di farina, acqua, sale e olio. La serata sarà allietata dalla lettura di varie poesie dialettali intorno al tema della piadina e delle "azdore" della cultura popolare. Ancora cantarelle nella giornata di domenica: dalle 16 alle 20, il palazzo della Rocca di Roncofreddo accoglie la mostra fotografica "Ricostruiamo la storia della piadina e della cantarelle". San Mauro Pascoli si dedica alla "Piadina nella Romagna di Pascoli". Sabato il giardino di Casa Pascoli dalle 15 ospita la ‘Scuola di piadicucina', poi letture di poesie e alle 18 una degustazione (pullman gratuito da San Mauro Mare). Domenica San Mauro Mare (Parco Benelli, ore 16) accoglie la ‘Scuola di piadicucina', con lezioni e degustazioni.

 

Sarsina offre come programma di sabato la visita guidata al Museo Archeologico (ore 16), effettuata da Maria Teresa Pellicioni, della Soprintendenza Archeologica di Bologna, e un concerto musicale del pianista sarsinate Alberto Bartolini, all'interno del Museo Archeologico Sarsinate. Il programma prevede l'esecuzione dei brani contenuti nel suo primo CD "La Voce dell'Anima" (ore 17) e degustazione di prodotti tipici: piadina, guscioni, bustrengo, salumi, formaggi, Sangiovese, Albana (ore 18)  e alle 19 la festa della Madonna Addolorata. Per domenica, invece, alle 17 nella sala mostre dell'ufficio turistico, Via IV Novembre 13, si tiene l'inaugurazione ed esposizione di foto e cartoline storiche di Sarsina. Infine dalle 18 in piazzetta Lucio Pisone il concerto di canti della tradizione popolare eseguiti dalla Corale di Sarsina. Per tutta la giornata è prevista degustazione di piadina, salumi e Sangiovese. Dalle 10, infine, al lago di Quarto stand gastronomici per la manifestazione ‘Biolago' , dedicata alle passeggiate e all'artigianato naturale.

 

Savignano sul Rubicone abbina ‘Savignano immagini e sapori' al ‘SI FEST - Festival Internazionale della Fotografia 2010'. Sabato e domenica ciascuna piadineria proporrà, per l'occasione, piadine, rotoli e cassoni dalle farciture più fantasiose ed originali per allietare le giornate dei numerosi visitatori del festival fotografico, nei ristoranti menù con piadina tradizionale. Al centro sociale ricreativo culturale AUSER "Carlo Baiardi" si tiene una dimostrazione delle azdore su come si prepara la vera piadina romagnola (ore 17-20), mentre domenica al camping Rubicone sono previste dimostrazioni e degustazioni di piadina (dalle 19 alle 22) e al centro sociale "Maestro Secondo Casadei" la dimostrazione delle azdore. La piadina, inoltre, si mette in mostra  a "Capanni in Festa. Sagra della Rana in Brodetto edizione 2010", nel quartiere Capanni (area campo da calcio, zona Iper Rubicone dietro Multisala UGC) con l'iniziativa "La morte della piada è con il sugo del brodetto di rane". Gli stand saranno aperti dalle 18. Sabato sera musica di "Renzo & Luana" e domenica sera con Roberta Cappelletti (ingresso nell'area musica 3 euro).

 

"Solo a Sogliano, piadina, fossa e tegliaio" è l'iniziativa organizzata da Sogliano al Rubicone. Sabato e domenica verranno offerte piadine cotte direttamente sulle originali teglie di Montetiffi in una suggestiva "locanda" da poco ristrutturata presso le Fosse Tera. Si svolgerà una dimostrazione di fabbricazione di una teglia e un laboratorio didattico sulla preparazione della piadina. I  cinque musei del Palazzo della Cultura saranno aperti. Infine, chiude Verghereto con "La nostra piadina e i nostri tortelli". Sabato i ristoranti e i luoghi di gastronomia del territorio aderenti alla manifestazione proporranno menù tipici a base di piadina romagnola, tortelli nella lastra e altri prodotti tipici locali. Domenica escursione al Molino sull'Alferello (ore 10): durante questa escursione sarà possibile visitare il mulino ad acqua per la macina dell'antico "grano frassineto", qualità di grano ideale per realizzare un'ottima piadina romagnola. Seguiranno le escursioni al "Sasso Spaccato" e al "Ponte Romano. Dalle 15 gara delle sfogline dal titolo ‘Matterello d'oro', che vedrà impegnate le donne del paese in una gara "a suon di matterello", per premiare la miglior piadina. Degustazione di piadina romagnola e tortelli alla lastra di patate, con musica dal vivo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -