Cesena, Celletti (Lega Nord): "Su Alemanno il sindaco Lucchi non ha riflettuto abbastanza"

Cesena, Celletti (Lega Nord): "Su Alemanno il sindaco Lucchi non ha riflettuto abbastanza"

CESENA - "Lucchi ha tuonato contro il sindaco di Roma Alemanno, reo, a suo dire, di conculcare il diritto alla libera manifestazione. Peccato che il collega romano di Lucchi, riferendosi ai disagi economici che Roma e i suoi abitanti subiscono ad ogni corteo, abbia proposto una sorta di tassa come risarcimento da far pagare agli organizzatori delle manifestazioni". Antonella Celletti, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale a Cesena, torna all'attacco del sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, intervenuto contro la proposta del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, di istituire una sorta di tassa su cortei e manifestazioni di piazza.

 

"Che male c'è? Anche il presidente dell'Associazione delle imprese turistiche laziali ha convenuto con la proposta di Alemanno - spiega Celletti -. I danni maggiori delle continue manifestazioni che si svolgono a Roma li pagano proprio i cittadini, il turismo ed il commercio, con l'inaccessibilità di molte zone del centro e dei monumenti, la paralisi delle attività commerciali, nonché l'intasamento dei mezzi pubblici".

 

"Insomma un calo dell'immagine e del gradimento della città - fa notare Celletti -, ma anche della sua vivbibilità, che non accade in altre capitali europee dove si può manifestare solo in zone prefissate. Buttarla in ideologia spicciola come fa Lucchi, mi sembra veramente fuori luogo. E ci fa sorridere la sua rassicurazione che l'idea di Alemanno non verrà replicata a Cesena: la cosa, infatti, è del tutto irrilevante, nella nostra città le rare manifestazioni che sono state fatte sono così scarsamente seguite, da creare pochi o scarsi disagi a chicchessia".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -