Cesena, Celletti (Lega): "Parcheggio nord stazione da non inaugurare"

Cesena, Celletti (Lega): "Parcheggio nord stazione da non inaugurare"

CESENA - E ci risiamo con le inaugurazioni ‘postume' del sindaco Lucchi e della sua Giunta. Questa volta tocca al parcheggio nord della stazione, vero e proprio mostro urbanistico ed ambientale che tanto ha fatto discutere negli ultimi anni e contro il quale si era schierato anche un Comitato civico spontaneo. La storia è a dir poco complessa. All'inizio fu presentato un progetto comunale provvisorio (molto criticato per l'impatto in una zona già tanto degradata anche a causa della secante) in attesa della realizzazione del progetto Novello, che insiste anche su questa zona. Il progetto comunale comprendeva in parallelo una ciclabile, parcheggi, una strada e un po' di verde. Per la strada si prevedeva un percorso sinuoso che evitasse la zona pedonale dell'entrata nord della stazione.

 

Fra le critiche sollevate c'era, a questo proposito, il problema del traffico. In un'area molto sensibile sul piano ambientale, questa arteria, che collega la via Cervese con via Montecatini e quindi con la via Ravennate, non sarebbe servita solo per arrivare ai parcheggi, ma anche da scorciatoia per il collegamento fra i due assi viari. L'allora assessore alla viabilità promise che la strada sarebbe stata interrotta con dissuasori per evitarne un uso inappropriato. Ad un certo punto, misteriosamente, il progetto del Comune è stato ritirato. A subentrargli è stato il progetto Novello, ormai già presentato ufficialmente alla città.

 

L'iniziativa è passata in altre mani. Ma per via Trovanelli e per le aree limitrofe purtroppo è cambiato poco. Poiché, nonostante il progetto Novello non prevesse alcuna strada in quell'area, ma una pista ciclabile, parcheggi meno invasivi ed un vero e proprio parco, oggi i residenti si trovano di fronte ad un aberrante miscuglio, come qualcuno ha detto. Non è la realizzazione del progetto ‘provvisorio' del Comune, non è neppure il Novello, con la sua filosofia di vivibilità, ma un concentrato di infrastrutture di grande impatto. Con addirittura una strada che passa dove non era previsto e che taglia l'area pedonale davanti all'entrata nord della stazione e su cui si sfreccia senza problemi. Se poi consideriamo i recenti smottamenti nel parcheggio, causati dal cedimento del terreno di riporto nel buco per la costruzione del tunnel della secante, e la troppo timida presenza di verde, collocato a dimora per l'inaugurazione, non possiamo che valutare tutta l'operazione come un vero pasticciaccio. E c'è anche chi lo va ad inaugurare!

 

Antonella Celletti

capogruppo Lega Nord Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -