Cesena, Celletti (Lega): "Quoziente Cesena, un'operazione maquillage"

Cesena, Celletti (Lega): "Quoziente Cesena, un'operazione maquillage"

CESENA - Non basta un po' di belletto e qualche effetto scenico come lo slogan "quoziente Cesena" (che, guarda caso, copia il sistema innovativo lanciato già da tempo dal Comune di Parma) per cambiare un sistema del welfare obsoleto che non può reggere in futuro.

La Giunta Lucchi sbandiera, poi, come una propria iniziativa i maggiori controlli sulle dichiarazioni Isee. Verrebbe da dire meglio tardi che mai, ma non è così che un'Amministrazione deve ragionare maneggiando denaro pubblico.

 

E' da lungo tempo, infatti, che la Lega Nord chiede che le dichiarazioni Isee vengano messe sotto la lente d'ingrandimento di controlli incrociati e verifiche a domicilio a sorpresa, per scoraggiare i furbetti che aspirano a rette e tariffe scontate pur non avendone il diritto.

Finalmente, dopo anni, anche la Giunta cesenate si sveglia. Ma questo non è un vanto, semmai una pecca per essere arrivati così tardi.

 

Ma non sta qui il punto. Il nodo vero, che l'Amministrazione Lucchi non vuole e non sa affrontare, è quello del cambio di marcia sul modello del welfare, che deve diventare sostenibile con modelli innovativi, anziché puramente assistenzialistico.

 

Bisognerà poi verificare se la nuova articolazione Isee sarà effettivamente più equa, analizzandone e valutandone le effettive ricadute, o non sarà, come temiamo, solo un'operazione maquillage, per rimpolpare le casse comunali a spese di qualche fascia di popolazione.

Per ora tutto è ancora molto confuso: quello che chiediamo è che la Giunta faccia anche un'operazione ‘trasparenza', spiegando chiaramente, nero su bianco, e non solo attraverso slogan buoni per i media, come cambieranno le tariffe, chi pagherà di più, come verranno effettuati i controlli e in quali tempi.

 

Antonella Celletti, capogruppo Lega nord

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -