Cesena, centri psichiatrici: le precisazioni dell'Ausl

Cesena, centri psichiatrici: le precisazioni dell'Ausl

CESENA - In risposta agli articoli apparsi sulla stampa locale nei giorni scorsi e riferiti al piano di rivalutazione e riorganizzazione dei centri diurni psichiatrici di via don Minzoni (a Cesena) e "Branchise" (a Gambettola), è intervenuta direttamente l'Azienda Usl di Cesena, che in una nota conferma che "l'elaborazione del piano di riorganizzazione dei percorsi riabilitativi è ancora in corso e non prevede in alcun modo un ridimensionamento  quantitativo né tantomeno qualitativo dell'offerta. A seguito di una prima fase di progettazione interna l'Azienda Usl di Cesena incontrerà nei prossimi giorni, prima delle festività natalizie, i familiari degli utenti assistiti per condividere la programmazione poliennale dei servizi".

 

"In merito al contratto di locazione dell'immobile situato in via Don Minzoni a Cesena in cui ha attualmente sede il centro diurno psichiatrico - prosegue la nota - l'Azienda intende precisare che il contratto d'affitto, la cui scadenza era prevista in data 30 novembre 2009 non è stato affatto disdetto, bensì prorogato fino a maggio 2010. Ciò per poter decidere in maniera ponderata, dopo un'attenta valutazione, le modalità di riorganizzazione di un servizio che l'Azienda si impegna a garantire. L'obiettivo dell'Azienda è mantenere alto il livello dell'offerta qualitativa dei percorsi riabilitativi, a prescindere dalla scelta della sede in cui i servizi verranno erogati"

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -