Cesena, chiuso l'ennesimo rubinetto della cocaina. In due settimane dieci arresti

Cesena, chiuso l'ennesimo rubinetto della cocaina. In due settimane dieci arresti

Cesena, chiuso l'ennesimo rubinetto della cocaina. In due settimane dieci arresti

CESENA . Con l'operazione "Elite" la Questura di Forlì e l'anticrimine del Commissariato di Cesena tornano a colpire il mercato locale della droga. Nella nottata tra lunedì e martedì sono finiti in manette tre albanesi per "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti". I tre risiedevano a Cesena e sono tutti imparentati tra loro. A destare i sospetti degli investigatori un auto di grossa cilindrata, una Bmw serie 5, con cui uno di essi si muoveva.

 

>LE IMMAGINI DEGLI ARRESTI

 

Dal 29 ottobre si contano 10 arresti e più di un chilo di cocaina sequestrata. L'operazione, iniziata circa due mesi fa, ha una prima svolta il 29 ottobre quando, le forze dell'ordine effettuano tre arresti al casello di Forlì rinvenendo 600 grammi di cocaina. Le indagini portano ad un imprenditore edile di 27 anni, Toma Marjan residente a san Martino in Fiume che per spostarsi usava una Bmw. Con questa auto si è recato lunedì in un bar del centro dove ha consegnato 9 grammi di coca ad un quarantatrenne che però "non voleva pagare".

 

Una volta rincasato, gli investigatori hanno deciso di perquisire l'abitazione che Marjan condivideva con il fratello ventunenne Aleksander Toma e il cugino Lleshi Edmondo (classe 1978) lì domiciliato. Qui il colpo si scena. Gli investigatori hanno trovato 2 grammi di cocaina nel giubotto di Marjan e, in un cassetto, un assegno post datato di 8 mila euro emesso dal quarantatrenne fermato al bar. I due infatti si conoscevano bene visto e il loro rapporto "commerciale" durava "almeno da agosto".


E non è finita. Durante la perquisizione gli investigatori trovano il mazzo di chiavi di un appartamento del piano terra. Nei cassetti di un armadio erano nascosti 250 gr di cocaina in cilindretti dello stesso tipo sequestrato durante gli arresti al casello di Forlì. Al momento i tre albanesi si trovano in carcere dove sono a disposizione del pm Filippo Santangelo.

 

Due conti. Secondo quanto detto dalle forze dell'ordine un chilo e duecento grammi di cocaina bastano a rifornire il mercato cesenate per una massimo due settimane. Il prezzo di un grammo di cocaina è di circa 60 euro. "E' stata una nuova e brillante operazione che ha portato ad un ingente sequestro di cocaina - ha detto il vice questore Silvia Gentilini - Ciò dimostra l'attivismo del mercato cesenate.  Le nostre attività di verifica continuano".

Alessandro Mazza


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -