Cesena, Comitato Lasciateci l'aria per respirare: "Più valore agli spazi verdi"

Cesena, Comitato Lasciateci l'aria per respirare: "Più valore agli spazi verdi"

Cesena, Comitato Lasciateci l'aria per respirare: "Più valore agli spazi verdi"

CESENA - "Catturare l'anidride carbonica con l'estensione delle aree verdi. È uno degli obiettivi del Piano energetico comunale, presentato di recente, che non può che trovarci d'accordo. Per realizzarlo, però, è necessario prima di tutto che l'Amministrazione comunale riconsideri il "valore" degli spazi verdi, che al momento pare sia legato esclusivamente a un suo utilizzo o meno". È l'appello lanciato dal Comitato Lasciateci l'aria per respirare.

 

"In questo senso è emblematico il caso del parco Iqbal Masih, che circonda uno degli asili del quartiere Vigne, che il settore Edilizia pubblica vuole ridimensionare per lasciare spazio a una nuova scuola elementare, come si evince dalla variante al Piano regolatore n.1 del 2010, votata il 22 dicembre e operativa dallo scorso gennaio (a cui è possibile presentare osservazioni entro il 27 giugno). Nella relazione allegata alla variante al Prg si legge infatti che «attualmente l'area a parco attorno alle scuole Vigne è scarsamente utilizzata, mentre è molto utilizzato il parco dell'ex fornace Marzocchi, recentemente realizzato». Dunque secondo il Comune le aree verdi avrebbero un senso solo se vengono utilizzate dai cittadini, altrimenti possono tranquillamente essere sacrificate al "dio" cemento? Forse è lo stesso ragionamento che è stato fatto per la zona destinata al parcheggio all'Osservanza o per quella nei pressi del cimitero urbano su cui si sta costruendo il nuovo Conad".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ai nostri amministratori e tecnici comunali evidentemente sfugge il concetto che le aree verdi accrescono il valore ecologico e la biodiversità dell'ambiente urbano, contribuendo a mitigare gli impatti delle edificazioni e delle attività umane - continuano dal Comitato - In pratica: più "verde" in città significa più benessere per i cittadini. E' giunto il momento che a Cesena si inizi a porre la questione del "consumo del territorio", parola che, ahimè, non sentiamo mai pronunciare ai nostri amministratori. Va bene parlare di rifiuti ed energie rinnovabili, però di "consumo di territorio" no. Non rientra forse in quella sostenibilità ambientale di cui il Comune si vanta di porre attenzione? Il Piano energetico comunale promette più giardini e parchi, ma il dubbio è lecito: come sarà possibile questo se si continua a cementificare gli spazi verdi esistenti? ".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -