Cesena, Comune: i sindacati incontrano Lucchi

Cesena, Comune: i sindacati incontrano Lucchi

CESENA - Giovedì 1 aprile alle ore 13,30, presso la residenza del Comune di Cesena si è svolto un incontro tra il Sindaco Paolo Lucchi ed i Segretari delle Confederazioni Sindacali CGIL CISL UIL finalizzato ad operare un chiarimento reciproco sulle modalità da utilizzare per esperire proficue relazioni sindacali in ordine ai progetti di riorganizzazione dei servizi dell'Amministrazione Comunale.

 

"L'incontro richiesto dalle Confederazioni Sindacali e prontamente convocato dal Sindaco, ha consentito alle parti, di illustrare le vicendevoli posizioni ed ha determinato le condizioni per una ripresa del dialogo, che nelle intenzioni delle parti deve consentire, da una parte di realizzare l'obiettivo del miglioramento della qualità dei servizi da rivolgere ai cittadini nel rispetto degli indirizzi definiti dall'organo di governo politico e dall'altra garantire la salvaguardia dei lavoratori, realizzando un confronto aperto e teso a recepire le preoccupazioni degli stessi, anche allo scopo di cogliere questi processi come occasione per valorizzare e tutelare tutti i lavoratori coinvolti" si legge in una nota dei sindacati.

 

"Con riferimento ai suddetti fini - prosegue la nota - l'amministrazione comunale, ha espresso l'intenzione di assumere gli atti e provvedimenti attuativi riguardo ai temi in discussione solo al completamento di un percorso fatto di scambi di informazioni, approfondimenti e confronti, intervallati da verifiche con i lavoratori ad opera delle organizzazioni sindacali e con approfondimenti di carattere gestionale da parte dell'Amministrazione, dal quale possano emergere tutti gli elementi utili e le opzioni necessarie per una valutazione complessiva delle scelte finali."

 

"Le parti - concludono le organizzazioni sindacali - si danno atto che i tempi del confronto debbano tenere conto nello stesso tempo della complessità e dell'efficacia di realizzazione dei singoli processi riorganizzativi, e delle scadenze previste dal piano programmatico del Sindaco e degli indirizzi del Consiglio Comunale. Le parti si impegnano e auspicano altresì di poter concludere ogni fase del confronto con la condivisione delle scelte nel rispetto delle prerogative di ciascuna parte, fermo restando che, in caso contrario ciascuno dei soggetti assumerà autonome iniziative".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -