Cesena, con Agrofer laboratori sulle fonti rinnovabili per i più giovani

Cesena, con Agrofer laboratori sulle fonti rinnovabili per i più giovani

Cesena, con Agrofer laboratori sulle fonti rinnovabili per i più giovani

CESENA - Agrofer, che apre i battenti dall'1 al 3 aprile è la rassegna dedicata alle Fonti Energetiche Rinnovabili, che si rivolge anche all'agricoltura ed alle abitazioni (cui si deve il 50% del consumo di combustibile). Agrofer ha accentuato le esperienze avviate già nelle edizioni passate, realizzando al proprio una serie di laboratori didattici (curati da esperti e professionisti di consolidata esperienza) per avvicinare i più giovani alle Fonti Rinnovabili, al loro corretto utilizzo e alla tecnologia che le rende possibili.

 

Un approccio che è allo stesso tempo scientifico e con una forte componente di praticità e giocosità. Vari Laboratori sono stati pensati e costruiti per coinvolgere i ragazzi e le loro famiglie in visita alla rassegna. Alla Coop. Controvento, venerdì 1 e sabato 2 aprile (orario 9-13) sono stati affidati quattro Laboratori Didattici. Il primo, "Storia di un raggio di sole", vuole essere una escursione sulla fotosintesi e sulle tecnologie che permettono di convertire l'energia luminosa in energia elettrica. In maniera semplice verrà spiegato il meraviglioso "meccanismo" che consente alle piante di trasformare la luce del sole in energie vitale (ad esempio si vedranno al microscopio le cellule vegetali che compiono tale operazione, la fotosintesi) e poi si passerà a comprendere come anche l'uomo "cattura" l'energia solare per elettricità e calore. Sarà interessante vedere lo strumento realizzato dagli studenti dell'Itis di Cesena per spiegare "dal vivo" il passaggio luce-energia. Ai bambini piace muoversi, e allora il secondo Laboratorio, "Energia in gioco", li condurrà alla scoperta del consumo di energia (e al suo recupero tramite il cibo) nel corpo umano. Muovendosi e misurando respiro e pulsazioni (uso dello stetoscopio ed altro) potranno condividere dei saperi.

 

Il terzo Laboratorio, "Corto circuito!!", sarà orientato sull'energia elettrica e costruzione di pile, utilizzando materiali vari, fra cui -siamo in ambito ortofrutticolo- anche ortaggi. Infine, "Tempo da lupi e lampi di genio", è un laboratorio sulla Terra, il clima e le strategie di adattamento di piante, animali e umani. E' stato concepito "su misura" di AGROFER e vedrà i ragazzi costruire modellini di territorio e di animali in base all'esame dei cambiamenti climatici, dei fenomeni atmosferici che portano ad adattamenti dell'ambiente (il deserto è diverso dalle foreste amazzoniche). Il tutto riconducibile ai "lampi di genio" che stanno a significare le strategie che l'uomo si è dato e si sta dotando per contrastare le avversità e per usare le energie "naturali". Si terrà anche un Laboratorio sul Riciclo (organizzatore Giuseppe Bagattoni), rivolto alle scuole medie inferiori, diviso in due sezioni: il primo Laboratorio dalle ore 9 alle 10 ed il secondo dalle ore 10.30 alle 11.30. Gli studenti saranno guidati alla costruzione di sculture ed oggetti (anche abiti) con materiali riciclati. Nel pomeriggio di sabato 2 aprile, famiglie e ragazzi saranno impegnati nei padiglioni fieristici alla "Caccia al Tesoro Energetico" (organizzata da P.E.S.E.A. e Associazione Via Terrea) dalle ore 15 alle 18 Una caccia al tesoro animata, che condurrà i partecipanti a scoprire storia, presente e futuro dell'Energia attraverso la fiera.

 

Infine, ci si può già iscrivere per domenica 3 aprile a "CONSUMABILE", gioco a premi, organizzato dalla Regione Emilia Romagna, rivolto a tutti, giovani e adulti, con l'obiettivo, partita dopo partita, di fornire informazioni e motivi di riflessione su come compiere, ogni giorno, scelte consapevoli, responsabili e sostenibili per sè, per gli altri e per l'ambiente che ci ospita.

 

Nel frattempo non vanno trascurati l'esposizione-mostra, i punti di informazione (fra cui quelli sulle Filiere -acqua, biogas, sole ecc- vicino ai Laboratori) e la convegnistica di alto livello che spazia su interessanti tematiche: dal Piano Energetico della regione Emilia Romagna (esempio-simbolo di un avanzata concezione delle FER) ai tetti verdi, dal Biogas alla filiera del pellet (tanto per citarne alcuni).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -