Cesena, con CliCiak e Backstage Festival il cinema è di casa

Cesena, con CliCiak e Backstage Festival il cinema è di casa

Cesena, con CliCiak e Backstage Festival il cinema è di casa

CESENA - A partire dal 6 aprile Cesena si appresta a diventare capitale del cinema con le nuove edizioni di CliCiak e Backstage Film Festival, le due rassegne che il Centro Cinema della città e l'assessorato alla Cultura di Cesena da oltre un decennio riservano al dietro le quinte cinematografico italiano e alla fotografia di scena. In particolare schermi del San Biagio verranno proiettate le 22 opere in concorso per la 7° edizione di Backstage.

 

E' il concorso nazionale che si propone, attraverso una selezione di video e documentari, di svelare i segreti del mestiere del far cinema italiano, dietro e davanti alla macchina da presa. Vera novità dell'edizione è rappresentata dalla sezione Ritratti, dedicata quest'anno a tre grandi volti del cinema italiano, Stefania Sandrelli, Liliana Cavani e Ugo Tognazzi.

 

A Mario Monicelli, scomparso recentemente e legato a Cesena da un consolidato rapporto di amicizia e collaborazione professionale, è dedicato - spiega il direttore artistico Antonio Maraldi - "l'affettuoso omaggio che Backstage riserva ai grandi personaggi della storia del cinema in Italia". Venerdì 8 aprile due documentari, "Monicelli a Cesena" e "Vicino al Colosseo c'è Monti", proiettati a partire dalle 21 al San Biagio, ricorderanno il celebre regista.

 

Grande attesa per i nomi dei vincitori, premiati sabato 9 aprile alle 18, presso la Sala Rossa del San Biagio, in concomitanza l'inaugurazione della 14° edizione di CliCiak, la rassegna fotografica che, con oltre 1200 immagini in concorso - solo una piccola selezione delle oltre 10.000 pervenute al concorso -, promuove il lavoro dei fotografi di scena, con una selezione delle migliori foto scattate sui set nella passata stagione.

 

Le foto premiate da una Giuria popolare e da una d'eccellenza - composta dal fotografo Franco Bellomo, la giornalista di Ciak Viviana Gandini, il fotografo Claudio Pastrone e il regista Giuseppe Piccioni - verranno esposte fino all'8 maggio presso la Galleria Comunale d'arte di Palazzo del Ridotto, la Galleria allestita presso il San Biagio e, grazie all'iniziativa "Vetrine di scena", presso alcune attività commerciali cesenate, tra cui due locali di punta giovanili, "Zampanò" e "Lego". Tra le opere premiate quelle tratte da "Il figlio più piccolo" di Pupi Avati, "La prima cosa bella" di Virzì e "Una vita tranquilla" di Cupellini. In mostra al Palazzo del Ridotto anche una retrospettiva dedicata al fotografo di scena, Sandro Borni.

 

"Si tratta - sottolinea l'ex Assessore alla Cultura di cesena Daniele Gualdi - di due appuntamenti d'eccellenza del calendario culturale di Cesena, che, nonostante i pesanti tagli subiti dalla cultura, devono essere mantenute e valorizzate non solo come occasione di incontro per tutti gli appassionati di cinema e i professionisti del settore, ma che permettono anche alla città di arricchire un già ricco patrimonio documentaristico e cinematografico". Per ridurre i costi di realizzazione delle rassegne, "per la prima volta nella storia dei concorsi - continua Gualdi - per i vincitori nessun premio in denaro, ma il privilegio di mettere in circuito il proprio lavoro: un bel segnale di aiuto dal cinema per il cinema".

 

L'ingresso alle proiezioni e alle mostre è completamente gratuito.

Per informazioni

Centro Cinema Città di Cesena
Via Aldini, 24 - Cesena
Tel. 0547 355712/355718/355725

 

Simona Carloni

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -