Cesena, Confesercenti: "Piazza Amendola piccola per gli ambulanti del Foro Annonario"

Cesena, Confesercenti: "Piazza Amendola piccola per gli ambulanti del Foro Annonario"

Cesena, Confesercenti: "Piazza Amendola piccola per gli ambulanti del Foro Annonario"

CESENA - "Piazza Amendola oltre ad ospitare sei operatori, non dispone degli spazi sufficienti per accogliere tutte le imprese attualmente collocate all'interno del Foro Annonario. È giusto discutere e cercare la collocazione migliore possibile tenendo conto delle esigenze di tutti": è quanto avverte Gabriele Fantini, presidente dell'Anva cesenate, la federazione di categoria degli operatori su area pubblica aderenti a Confesercenti.

 

"Dispiace sentirsi liquidati velocemente come un "ostacolo rappresentato da quattro bancarelle". "Non serve mettersi gli uni contro gli altri per cercare di scaricare problemi e responsabilità" gli fa eco il presidente della Confesercenti di Cesena, Vanni Zanfini.

 

"Riteniamo - proseguono gli esponenti della Confesercenti di Cesena - vada sempre seguita la via del dialogo fra amministrazione comunale, associazioni di categoria e tutte le imprese che hanno a cuore il futuro del centro storico". "Peraltro - aggiunge Vanni Zanfini - diverse valutazioni delle esercenti intervenute sulla stampa coincidono con le posizioni assunte da tempo dalla Confesercenti di Cesena. Mi riferisco, ad esempio, all'importanza del parcheggio di Piazza della Libertà ed alla inopportunità della messa in funzione di "Sirio" nella nostra città".

 

"Il progetto di ristrutturazione del Foro Annonario - spiega il presidente della Confesercenti di Cesena - è atteso da tantissimi anni e una volta completati i lavori avremo un polo attrattivo complementare e fondamentale per il centro storico. Tale consapevolezza deve essere compresa anche da chi dovrà sopportare dei disagi per il tempo necessario per i lavori di ristrutturazione".

 

"L'amministrazione - spiega Gabriele Fantini - ha coinvolto i commercianti del Foro -in prevalenza ambulanti-, le associazioni di categoria e i rappresentanti degli operatori su area pubblica per gestire nel modo migliore i circa diciotto mesi necessari per eseguire i lavori. È un metodo di lavoro che abbiamo apprezzato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -