Cesena, continuava a spacciare ai domiciliari. Pusher ci riscasca e torna in carcere

Cesena, continuava a spacciare ai domiciliari. Pusher ci riscasca e torna in carcere

Cesena, continuava a spacciare ai domiciliari. Pusher ci riscasca e torna in carcere

CESENA - Stava beneficiando degli arresti domiciliari per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, per fatti avvenuti mesi fa, ma questo non gli ha impedito di "ricascarci". Così G.T., cesenate di 45 anni, è stato arrestato martedì dagli uomini del Settore Anticrimine del Commissariato di Cesena. Con lui, in carcere alla Rocca di Forlì, lo ha seguito anche la sua compagna, una ventiduenne S.A.. Entrambi sono a disposizioni del pm Vincenzo Bartolozzi.

 

A tradire la coppia è stato un continuo via vai di persone nell'abitazione del 45enne. Martedì gli agenti hanno deciso di intervenire non appena hanno visto uscire uno degli "ospiti" dal portone dall'abitazione. Il giovane, occultato negli slip, aveva alcune dosi di eroina. Durante la perquisizione domiciliare, è stata trovata la somma di mille euro, probabile frutto dello spaccio di droga, il confezionamento delle dosi di droga e alcuni telefoni cellulari che servivano per i contatti telefonici degli acquirenti.

 

In Commissariato, un'agente ha provveduto a perquisire la 22enne. Nelle parti intime aveva un involucro contenente circa otto grammi e mezzo di eroina. Per la ragazza è la prima volta che si aprono le porte del carcere di Forlì, mentre per il 45enne è un percorso oramai conosciuto. I due sono ora a disposizione del pm del sostituto procuratore Bartolozzi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -