CESENA - Crescono le imprese artigiane. Sanulli (Cna): ''Puntare sul consolidamento''

CESENA - Crescono le imprese artigiane. Sanulli (Cna): ''Puntare sul consolidamento''

CESENA - Nella provincia di Forlì-Cesena le imprese artigiane, che rappresentano oltre un terzo di tutte le imprese attive, nel 2006 hanno raggiunto quota 14.282 (+1,22% rispetto al 2005). Di queste, 7.662 operano nel circondario cesenate e sono aumentate di 125 unità (+1,66%) rispetto all’anno precedente. La crescita è pressoché generalizzata, i comuni con le performance più significative sono quelli del Rubicone: Gatteo (+5,50%), Gambettola (+5,44%), Borghi (+4,82%), Savignano (+3,43%).


Nel comune di Cesena si è raggiunta quota 3.089 imprese (+0,89%). Nel corso del 2006 si sono iscritte all’Albo 258 nuove imprese, nella maggior parte dei casi (84,11%) gestite da uomini. Un numero inferiore a quello del 2005, comunque ancora rilevante e “alimentato” da nuove imprese che operano nel settore edile, ben 115 delle nuove ditte corrispondenti al 44,57% del totale. Siamo ancora in presenza di un fenomeno che denota la costante crescita della frammentazione d’impresa ed indica che, sempre più spesso, l’artigianato rappresenta una scelta per fronteggiare l’aumento della disoccupazione.

L’80,62% delle nuove imprese sono ditte individuali, poco strutturate e manifestano maggiori difficoltà a stare sul mercato, come dimostra l’elevato turn – over che caratterizza questi ultimi anni. Il 2006 conferma questo trend, infatti, a fronte di 258 nuove imprese, 233 hanno cessato l’attività. Complessivamente, ben 491 soggetti imprenditoriali, pari al 15,89% del totale, si sono affacciati per la prima volta sul mercato o ne sono definitivamente usciti.

In generale, il settore più gettonato è l’edilizia - servizi alla casa (44,57%); seguono in posizione di rincalzo: l’alimentare (10,08%), l’impiantistica (6,98%), i servizi alla persona e l’autotrasporto (5,81%), la metalmeccanica (5,43%).

Il 2006 registra un ulteriore consolidamento della presenza di imprenditori extracomunitari: 73 nuove imprese (il 28,29% del totale) sono gestite da extracomunitari, l’80,8% impegnati nel comparto edile.


"Come sappiamo, il 2006 è stato caratterizzato da una congiuntura difficile - afferma Roberto Sanulli, responsabile di Cna Cesena -; in corso d’anno si sono registrati timidi segnali di ripresa, alimentati da una maggiore fiducia manifestata dagli imprenditori. Le imprese artigiane pur riuscendo, in gran parte, a confermare i livelli del fatturato, hanno ridotto i margini di redditività e hanno visto allungarsi ulteriormente i tempi di pagamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Sanulli le imprese, soprattutto le nuove, hanno bisogno di consolidarsi. "Servono iniziative ancora più incisive per sostenere il consolidamento delle neo imprese e - aggiunge Sanulli - per incentivare i giovani a mettersi in proprio. Se da una parte è apprezzabile lo sforzo della Giunta a garantire, anno dopo anno, i contributi alle Cooperative di Garanzia, dall’altro è necessario che si sviluppino iniziative più mirate di incentivazione, come abbiamo espressamente richiesto in sede di confronto sul bilancio preventivo 2007".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -