Cesena, dal primo aprile la Fiera delle Energie Rinnovabili

Cesena, dal primo aprile la Fiera delle Energie Rinnovabili

Cesena, dal primo aprile la Fiera delle Energie Rinnovabili

CESENA - AGROFER (Cesena 1-3 aprile 2011; orario 9-19) è la rassegna dedicata alle Fonti Energetiche Rinnovabili (FER), che si rivolge anche all'agricoltura.  AGROFER riserva al visitatore un percorso in cui, oltre alla parte espositiva, c'è la possibilità di partecipare a Laboratori ed attività, magari "provare" ad illuminare un lampione ... pedalando! Inoltre si può spaziare all'interno di alcune "filiere" delle fonti energetiche e partecipare ad un programma convegnistico di alto livello.

 

In più, ci sono alcuni punti di informazione. Fra cui il nuovissimo Punto infodimostrativo che inizia proprio con Agrofer e rimarrà in maniera permanente a Cesena Fiera, grazie al progetto europeo che coinvolge l'Italia, 4 stati balcani, due Comuni e una provincia italiani, Centuria RIT e CRPV.

Si pensi che in Italia il 94% dei Comuni hanno almeno un impianto da fonte rinnovabile (7.661 nel 2011 contro 5.580 Comuni nel 2009) e ne esistono 20 che sono interamente "rinnovabili". E' la dimostrazione che in Italia esistono le tecnologie e le imprese che possono applicarle con enorme vantaggio per abitanti e aziende, economia e ambiente.

Uno sviluppo accentuato del settore ha portato l'Italia al secondo posto in Europa dopo la Germania (che è partita prima) nonostante questi ultimi anni di crisi industriale.

 

AGROFER è il grande show room in cui informarsi, confrontare impianti e soluzioni tecniche, avendo presente la situazione da cui ognuno parte (abitazione singola, o impresa, posizione geografica, ecc).

Un esempio viene proprio dal territorio di Forlì-Cesena, dove 16 scuole di vario grado con il fotovoltaico (potenza istallata di 129 kw) producono 100mila kwh/a di elettricità, con un risparmio di 18mila euro nel 2009 e di 24mila nel 2010.

Ma non c'è solo il fotovoltaico.

 

Dopo l'inaugurazione, effettuata alle ore 9:30 da Giancarlo Muzzarelli, Assessore alle Attività produttive e piano energetico della Regione Emilia-Romagna, un Convegno in Sala Europa illustrerà dati e prospettive del Piano energetico regionale per il prossimo triennio. Un piano che "parte" dagli 800 Mega Watt da rinnovabili istallati a fine 2009 per raggiungere, nel 2013, 1.500-1.800 MW con  circa 1.000 MW di nuova potenza che porterebbero alla riduzione di un milione di tonnellate di Anidride Carbonica. Non solo, perché si vuole aumentare il livello di consapevolezza e di responsabilità di pubblico e privato in materia di efficienza energetica e sviluppo delle tecnologie per la Green Economy. Un altro dei punti qualificanti è la conferma del ruolo strategico delle reti del gas (anche in riferimento allo sviluppo del biogas) e la riduzione dei consumi energetici nei settori chiave (mobilità, attività economiche e privati -abitazioni, ecc). Si consideri che il primo Piano, con la riqualificazione energetica di illuminazione e di edifici pubblici ha fatto risparmiare in Regione oltre 20mila tep/anno ed un analogo risparmio è venuto dalla riqualificazione delle imprese.

 

Altri Convegni di venerdì 1 aprile sono: alle 10:30 in Sala Verde " Biomassa legnosa e cogenerazione: una risorsa energetica ecocompatibile", allo stesso orario ma in Sala Agricoltura "Materiali per l'efficienza energetica delle chiusure verticali - Esigenze delle imprese e propste dei ricercatori". Alle ore 14 in Sala Europa incontro su "Sviluppo della Filiera del BIOGAS/BIOMETANO - La valorizzazione energetica dei sottoprodotti agroindustriali" . alle ore 14 in Sala Verde, il Convegno che vede esperti e tecnici del settore di alto livello: "La città del futuro ha i tetti verdi - Il Verde pensile migliora la sostenibilità urbana". In Sala Agricoltura alle ore 14 si parlerà di "Progettazione architettonica e impianti fotovoltaici, e alle ore 17 incontro su "Eolico a asse verticale".

 

Venerdì (ed anche sabato) si terranno vari Laboratori, "pensati e costruiti" per coinvolgere scuole e giovani con una "apertura" alle famiglie in visita ad AGROFER (ovvio che partecipazione a Laboratori ed attività è GRATUITA).

 

4 Laboratori ognuno diversificato riguarderanno rispettivamente "Storia di un raggio di sole", escursione sulla fotosintesi e sulla conversione dell'energia luminosa in energia elettrica. Verrà usato lo strumento realizzato dagli studenti dell'Itis di Cesena per spiegare "dal vivo" il passaggio luce-energia. Un secondo Laboratorio è "Energia in gioco", poi si terranno anche "Corto circuito!!" (energia elettrica e costruzione di pile), e "Tempo da lupi e lampi di genio". Ci sarà anche un Laboratorio sul Riciclo rivolto alle scuole medie inferiori. Nel pomeriggio di sabato 2 aprile, famiglie e ragazzi saranno impegnati in "CONSUMABILE", gioco a premi, organizzato dalla Regione Emilia Romagna, con l'obiettivo, partita dopo partita, di fornire informazioni e motivi di riflessione, mentre domenica pomeriggio nei padiglioni fieristici si terrà la "Caccia al Tesoro Energetico" (organizzata da P.E.S.E.A. e Associazione Via Terrea).

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -