Cesena, dall'Albania per studiare il Laboratorio Unico di Pievesestina

Cesena, dall'Albania per studiare il Laboratorio Unico di Pievesestina

Cesena, dall'Albania per studiare il Laboratorio Unico di Pievesestina

CESENA - Studiare le linee guida del Servizio sanitario nazionale e, in particolare di quello dell'Emilia Romagna, e conoscere le buone pratiche seguite in alcune delle sue strutture d'eccellenza. Il Laboratorio Unico di Area Vasta Romagna, a Pievesestina, è una delle quattro sedi scelte per il progetto pilota di formazione, attuato nel quadro degli impegni di cooperazione bilaterale tra Italia e Albania, che ha visto in queste settimane due dottoresse albanesi lavorare fianco a fianco dei colleghi italiani in servizio alla struttura di Pievesestina.

 

Le altre strutture coinvolte sono il Servizio di Nefrologia dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, il Dipartimento di Patologia clinica e Radiologia medica diagnostica e interventistica e l'Unità operativa di ostetricia e ginecologia dell'Azienda Usl di Rimini. I medici italiani hanno illustrato ai colleghi albanesi, sia sul piano teorico che sul campo, le buone pratiche e le esperienze professionali in atto presso le strutture emiliano-romagnole.

 

Il progetto è stato realizzato sulla base di un accordo di collaborazione tra il Ministero della Sanità albanese e la Regione Emilia-Romagna (Servizio politiche europee e relazioni internazionali, Agenzia sanitaria e sociale regionale).

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -