Cesena: "Dalla parte di chi subisce una guerra": incontro pubblico all'Ospedale Bufalini

Cesena: "Dalla parte di chi subisce una guerra": incontro pubblico all'Ospedale Bufalini

ei mesi vissuti in Afghanistan, in servizio all'interno di un ospedale destinato alla cura e all'assistenza delle vittime della guerra. L'esperienza personale di Sara Salvigni, infermiera professionale dell'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell'Ausl di Cesena impegnata dall'agosto del 2009 allo scorso gennaio con Emergency nella struttura ospedaliera di Lashkargah, sarà al centro dell'incontro pubblico "Dalla parte di chi subisce una guerra", che si terrà martedì 9 marzodalle 14.30 alle 16.30, nella Sala Convegni dell'Ospedale Bufalini di Cesena.

 

Durante i sei mesi vissuti all'interno dell'ospedale afgano, dove la maggior parte dei ricoverati sono bambini vittime delle violenze della guerra, Sara Salvigni ha avuto il compito di coordinare le diverse attività della struttura, accompagnando i pazienti per tutto il percorso di assistenza, dal momento dell'accesso a quello della dimissione. "E' stata un'esperienza molto forte e stimolante, - racconta Sara, da sei anni al servizio all'Ospedale Bufalini di Cesena - importante per la mia formazione. Anche senza la possibilità di poter contare su tutte le tecnologie che abbiamo a disposizione qui, è stato possibile dare ai pazienti una risposta di alto livello, grazie alla presenza di una vera e propria struttura ospedaliera organizzata che supera i limiti intrinseci di un semplice ospedale da campo, e di garantire così un'assistenza sanitaria di qualità anche in condizioni critiche, in linea con quello che è uno dei punti fermi di Emergency".

 

L'incontro "Dalla parte di chi subisce una guerra" fa parte di un ciclo di tre appuntamenti aperti al pubblico e organizzati dall'Unità Operativa Anestesia e Rianimazione del Dipartimento Emergenza dell'Azienda Usl di Cesena per approfondire, partendo dall'ascolto di storie di vita vissuta, i bisogni e le sfide di chi si trova a dover affrontare, in ruoli diversi, situazioni di emergenza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -