Cesena: Daniel Estulin in Italia, un tour con oltre 600 partecipanti

Cesena: Daniel Estulin in Italia, un tour con oltre 600 partecipanti

CESENA - Le oltre 600 persone intervenute al tour, i centinaia di siti che hanno ripreso la notizia e le molte  testate giornalistiche interessate all'evento sono state il metro del successo del tour italiano di Daniel Estulin, Club Bilderberg, il lato oscuro della democrazia, che si è svolto dal 26 al 29 novembre 2009 in quattro città italiane: Bologna, Milano, Cesena e Roma.

Estulin, scrittore di rilievo internazionale grazie ai milioni di copie vendute del suo libro Club Bilderberg - La Vera Storia dei Padroni del Mondo (edito in Italia da Arianna Editrice), in questi quattro giorni nel Belpaese ha spiegato al pubblico con molta chiarezza cos'è realmente questo gruppo, che da oltre cinquant'anni sembra prendere le decisioni più importanti per l'umanità.

RadioRai e Affaritaliani.it hanno voluto intervistare l'autore -   ancora prima che arrivasse in Italia - per poter presentare in anteprima ai loro lettori il tour, che ha rappresentato un momento di forte aggregazione tra tutti coloro che desiderano andare oltre l'informazione ufficiale. Tra le recensioni agli show di Daniel Estulin, si possono trovare sul web anche due video  "cliccatissimi", che portano la firma di Arcoiris.tv e Nonsoloanima.tv. (Tutti i link agli articoli citati si trovano a fondo pagina)

Ma cos'è esattamente il Club Bilderberg? E chi sono i suoi membri? "Bilderberg è un gruppo di centoventi persone, per la maggior parte appartenenti alla NATO e provenienti da Nord America, Europa, Stati Uniti e Canada, e una cinquantina di questi sono degli habitué, in altre parole frequentano il Club da anni e in alcuni casi - come per esempio quello di David Rockfeller - da generazioni.

"Se andiamo a guardare fra queste centoventi persone" - continua il giornalista - "possiamo vedere che i Presidenti di tutti i Paesi Europei sono dei membri, così come lo sono il Primo Ministro del Canada, il Presidente degli Stati Uniti, i cinquanta dirigenti e amministratori delegati delle corporations più potenti del mondo. Partecipano anche tutti i rappresentanti delle case reali europee, i banchieri più importanti della  Banca Centrale Europea, dalla Banca Mondiale e dal Fondo Monetario Internazionale e ovviamente, insieme a queste persone ricche e potenti siedono i rappresentanti dei mass media".

L'idea di Daniel Estulin è che lo scopo del Club Bilderberg sia quello  di creare un'aristocrazia fra le èlite europee e americane per controllare il pianeta. In altre parole, la creazione di un network globale di cartelli di giganti, più potenti di ogni nazione sulla terra, destinato al controllo delle necessità vitali del resto dell'umanità.
Sono molti gli obiettivi (realizzati) del Club, che l'autore ha denunciato. "Nel 2005 ho predetto che, sulla base di quanto detto al meeting Bildeberg in Germania, il petrolio avrebbe toccato i 150 dollari a barile a fine estate 2008. Non lo sto inventando ora, dopo che è successo. Lo potete leggere su Internet e sui miei report" - spiega Estulin. "Anche la guerra in Iraq era stata progettata dal Bilderberg nel maggio 2002", continua.

Intanto Hollywood sta già pensando ad un film sul suo libro. "In realtà non ci stanno pensando - afferma - ma stanno già lavorando alla sceneggiatura. Il film sarà pronto nel novembre del 2011. È una produzione da 120 milioni di dollari realizzata da una compagnia indipendente."
"Il film non rifletterà sempre la verità, ma ciò che è importante è che il pubblico sentirà finalmente parlare di una società segreta chiamata Club Bilderberg. Le persone più intelligenti poi vorranno saperne di più. Penso che questo sarà il modo migliore per interessare la gente comune su chi sono e cosa fanno i membri di questa èlite."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -