Cesena, deliberato il restyling del Manuzzi: sarà pronto per la prima partita in casa

Cesena, deliberato il restyling del Manuzzi: sarà pronto per la prima partita in casa

Cesena, deliberato il restyling del Manuzzi: sarà pronto per la prima partita in casa

CESENA - Lo stadio Dino Manuzzi si prepara ad affrontare un restyling in piena regola per essere all'altezza del campionato di serie A, con l'obiettivo di essere pronto per la prima partita in casa del Cesena, che affronterà il Milan il 12 settembre. Nella seduta di ieri la Giunta comunale ha dato il via libera al progetto definitivo, che comprende un cospicuo pacchetto d'interventi. Fra le opere programmate ci sono il rifacimento delle postazioni delle squadre a bordo campo e della scala di accesso al campo dal tunnel.

 

Quest'ultima cambierà orientamento, e in questo modo sarà possibile ampliare il campo di gioco, passando dagli attuali 66 a 68 metri di larghezza, e poi il rifacimento del manto erboso (per l'area di gioco con erba naturale zollata, mentre sulle linee di out fino alla recinzione si è optato per un prato sintetico) e dei relativi impianti di drenaggio, l'ampliamento degli spogliatoi, della sala stampa e della tribuna stampa (che passerà da 60 a oltre 100 posti) e la creazione di una zona destinata alle interviste, denominata mixed zone. Fra le novità, la realizzazione di una sala vip esterna e di cinque sky box (una sorta di salottini riservati, protetti da vetrate) nell'ordine più alto della tribuna.

 

Molta attenzione sarà dedicata alle dotazioni tecnologiche: il campo e la tribuna saranno cablati con fibre ottiche; saranno realizzati gli impianti tecnologici a servizio delle trasmissioni satellitari, con la predisposizione di un'area specifica per le regie mobili; inoltre, sono previsti nuovi punti di ripresa per l'installazione delle telecamere, sia sul campo che in tribuna. "Questi interventi - sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi - consentiranno allo stadio Manuzzi di affrontare la massima divisione in modo adeguato, sia sotto il profilo del gioco, sia per quanto riguarda le esigenze della stampa e delle tv. E desidero ringraziare tutti quelli che hanno lavorato a tempo di record, a cominciare dal dirigente dell'Edilizia Pubblica e degli Impianti Sportivi del Comune, architetto Gualtiero Bernabini, per l'impegno dedicato a questo progetto, così da essere pronti per l'avvio del campionato".

 

Dal canto suo, Igor Campedelli, presidente AC Cesena dichiara: "Tutta l'amministrazione comunale con in testa il Sindaco Paolo Lucchi sta dimostrando ancora una volta la grande disponibilità che nutre nei confronti del Cesena Calcio. Non solo approvando a tempo di record, e di questo mi unisco ai ringraziamenti fatti all'Arch Bernabini e al Geom. Santi, i piani di rinnovamento della struttura, ma anche intervenendo parzialmente a livello finanziario. Alcune delle ristrutturazioni che stiamo effettuando sono state imposte dal cambio di categoria, ma noi abbiamo colto l'occasione per fare molto di più. Abbellire il più possibile lo Stadio è un dovere nei confronti di chi ci lavora e nei confronti delle migliaia di persone che ogni domenica vanno a tifare Cesena"

 

Da un punto di vista finanziario, la ristrutturazione dello stadio Manuzzi prevede una spesa di 1 milione e 912mila euro (Iva compresa), che sarà ripartita fra Comune (proprietario della struttura) e AC Cesena. Più precisamente, il Comune coprirà una quota di 480mila euro, di cui 200mila euro provenienti dai fondi stanziati nel 2010 per la manutenzione ordinaria degli impianti sportivi, mentre i restanti 280mila euro saranno calcolati a scomputo del canone dovuto dal Cesena Calcio per l'affitto della struttura, mediante l'allungamento dei termini di concessione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -