Cesena, denuncia del Pdl: "Il Comune prepara una stangata per i cittadini"

Cesena, denuncia del Pdl: "Il Comune prepara una stangata per i cittadini"

Cesena, denuncia del Pdl: "Il Comune prepara una stangata per i cittadini"

CESENA - Il Comune prepara una stangata per i cittadini: è la denuncia che viene avanzata dal Pdl di Cesena. Ciò per effetto di un ordine del giorno approvato nell'ultimo consiglio comunale (con il voto di Pd, Idv, Sinistra per Cesena e Pri) per chiedere alla Giunta di estendere l'applicazione del criterio ISEE a tutte le tariffe comunali. "In pratica, nei prossimi mesi le tariffe dei principali servizi comunali non saranno più uguali per tutti - spiega il Pdl -, ma subiranno una rimodulazione sulla base del reddito dei richiedenti". Per i berlusconiani si tratta di "un pretesto per fare cassa ed aumentare le entrate complessive del Comune".

 

Un episodio che gli esponenti del Pdl sostengono si sia già verificato "nei mesi scorsi per le tariffe degli asili nido. Il bilancio 2011 appena approvato prevede aumenti importanti e ingiustificati per le tariffe dei parcheggi, per le mense scolastiche, per i diritti di segreteria di alcune pratiche ed in particolare un forte aumento del costo dei permessi ZTL e ZRU (senza considerare le entrate da multe derivanti dal futuro sistema Sirio)".

 

" Si tratta di aumenti che porteranno nelle casse comunali, complessivamente, circa 800.000 euro di maggiori entrate e che si scaricheranno su tutti i cittadini e sulle imprese sotto forma di maggiori costi - affermano gli uomini del Pdl -. La "lista della spesa" purtroppo continuerà nei prossimi mesi: il Comune intende aumentare perfino il costo dei servizi cimiteriali a carico degli operatori del settore e delle famiglie, che con ogni probabilità si troveranno - in una fase così delicata come quella della morte di un loro caro - a dover sborsare più soldi per la burocrazia comunale. Invece di ridurre gli sprechi si preferisce fare cassa, cercando di nascondere il più possibile gli aumenti delle tariffe con qualche operazione di maquillage".


"In questo contesto - chiude il Pdl -, l'applicazione del criterio ISEE alle tariffe sarà solo fumo negli occhi e, oltretutto, finirà per premiare ancora una volta chi presenta autocertificazioni fasulle o incomplete, potendo contare sui pochi controlli dell'Amministrazione comunale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -