Cesena, Di Placido (Pri): "Piazza della Libertà, un incarico per progettare la crisi?"

Cesena, Di Placido (Pri): "Piazza della Libertà, un incarico per progettare la crisi?"

CESENA - E' datata 15 Dicembre la determinazione dirigenziale con la quale viene affidato l'incarico per la progettazione preliminare e definitiva del progetto di riqualificazione di Piazza della Libertà.

Sembrerebbe la conclusione del concorso europeo di idee del 2003 che vide vincere il progetto dell'Architetto Gino Malacarne e, visti i quasi otto anni trascorsi, almeno per i tempi non ci sarebbe da rallegrarsene tanto.

Invece non è così: la progettazione di cui stiamo parlando non è quella coerente con l'idea vincente del 2003.

L'unica cosa che rimane la medesima è il nominativo del progettista.

 

Ora, risulta quantomeno singolare che un progettista che avete proposto una idea di Piazza della Libertà totalmente diversa da quella che ha in mente l'attuale Sindaco mantenga comunque l'incarico, quantificato in 120.000 Euro: nel 2003 l'Architetto Malacarne vinse con un progetto che prevedeva un parcheggio interrato e la costruzione di un nuovo lato della piazza, oggi il parcheggio pare non sia interrato ma sepolto, e circa il nuovo lato non abbiamo notizie.

Sicuri che chi ha vinto nel 2003 sia comunque il più indicato anche nel 2011, dopo la rivoluzione copernicana?

Ma, al di là delle questioni metodologiche, la domanda che ci interessa maggiormente è politica, e riguarda il futuro del Centro Storico: questo incarico e la conseguente progettazione serve a rilanciarlo o a metterlo definitivamente in crisi?

Il Sindaco ha da tempo annunciato che continuare a parlare del parcheggio interrato in Piazza della Libertà è tempo perso, perchè lui non lo vuole fare, e noi gli abbiamo dato atto della chiarezza assoluta della posizione, cosa che lo distingue dai suoi ipocriti ed imbelli predecessori.

 

Tuttavia, questo non risolve il problema.

Ormai vivere o operare in Centro Storico sembra una colpa: tariffe per i residenti aumentate sensibilmente, difficoltà per gli operatori a richiamare clienti idem.

Parcheggi scambiatori e servizio navetta? Una idea che ci piace e che sosteniamo. A patto che non diventino ideologicamente l'unica soluzione per la mobilità e la sosta.

Cancellare la previsione del parcheggio interrato in Piazza della Libertà deve fare il paio con la medesima operazione per quanto riguarda il Parcheggio Osservanza, ma non può bastare.

 

Per questo motivo ribadiamo con forza la nostra richiesta di aprire un confronto sereno ma stringente sulla possibilità di prevedere un nuovo parcheggio in zona Serraglio, come previsto in tanti Piani della sosta del passato.

Questa prospettiva unirebbe le necessità di coerenza del Sindaco con le necessità di coerenza di chi, come noi, vuole scommettere su di un Centro Storico vivo e vitale, e ha combattuto con serietà sulla necessità di un parcheggio al suo servizio, e aprirebbe una stagione di rilancio e di entusiasmo.

Siamo pronti al confronto, al Sindaco la prossima mossa.

 

Luigi Di Placido

Capogruppo PRI in Consiglio Comunale

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -