Cesena: dopo le "scottature" arriva il nuovo olio santo per i battesimi

Cesena: dopo le "scottature" arriva il nuovo olio santo per i battesimi

Cesena: dopo le "scottature" arriva il nuovo olio santo per i battesimi

CESENA - Arriva il nuovo olio santo nelle parrocchie di Cesena, dopo che quello utilizzato fino ad ora per i battesimi non è stato ritenuto più idoneo dal vescovo Antonio Lanfranchi. Il nuovo unguento è stato già distribuito alle parrocchie: si torna al tradizionale olio aromatizzato alla rosa. Il vecchio olio santo è finito al centro delle critiche quando ad un bambino, bagnato in fronte con l'unguento durante il battesimo, è comparsa una macchia scura.

 

Il referto medico parla di "iperpigmentazione da fotosensibilizzazione": in altre parole l'olio, che da quest'anno era aromatizzato ad un'essenza di bergamotto, ha agito da abbronzante ed è pericoloso per i bambini di pochi mesi, che non devono essere esposti al sole proprio per difendere la pelle ancora molto delicata.

 

Dopo averne sospeso l'uso, il vescovo ha riconsacrato in via straordinaria (di solito avviene una volta l'anno, nel periodo pasquale) il nuovo olio, lo ha fatto distribuire alle parrocchie e ha dato l'ordine di bruciare l'olio sacro ancora presente nelle chiese di Cesena. L'olio all'essenza di bergamotto era una novità di quest'anno, anche se - come fanno sapere dalla diocesi - era in uso fin da aprile e quindi il suo utilizzo ha passato "indenne" il periodo più a rischio: l'estate.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -