Cesena: due giorni per riflettere sull'autismo

Cesena: due giorni per riflettere sull'autismo

CESENA - Due giorni per riflettere sull'autismo e su quali siano i percorsi migliori per aiutare al meglio le persone che soffrono di questo disturbo. Il Centro Documentazione Educativa del Comune di Cesena (CDE), e il Centro Documentazione Apprendimenti del Comune di Forlì, hanno organizzato per giovedì 8 e venerdì 9 maggio, all'hotel Globus City di Forlì, il seminario "Autismo: risorse e strumenti per un'integrazione di qualità", in collaborazione con le Aziende Usl delle due città e con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Provinciale. L'iniziativa si colloca all'interno di un ciclo di seminari che hanno coinvolto tutta la Regione, seguendo un percorso tematico sui defict. Un progetto che individua tra i suoi obiettivi quello della promozione e sostegno di iniziative di sensibilizzazione, informazione, documentazione e consulenza sui temi della disabilità, attraverso i Centri di Documentazione per l'Integrazione delle persone disabili della regione (CDI), gli Enti pubblici ed i centri specializzati di riferimento.

 

Il Seminario di giovedì 8 e venerdì 9 maggio si comporrà di una parte a carattere essenzialmente teorico e conoscitivo e di una seconda parte "dinamica", riservata alla presentazione di workshop. Nello specifico, nella giornata di giovedì verrà illustrato il Progetto di Specializzazione sul Deficit approvato dalla Regione Emilia-Romagna, per poi passare a una revisione dello stato dell'arte in merito al Disturbo Autistico, sino ad arrivare alla conoscenza delle strategie di interventi psicoeducativi attualmente in atto nel territorio, con un approfondimento del punto di vista del contesto educativo, scolastico e familiare. La seconda giornata del seminario vedrà la presentazione del sistema dei servizi della Regione Emilia-Romagna. Si parlerà, quindi, del PRI-A, ovvero il Programma Regionale Integrato per i Disturbi dello Spettro Autistico, che ridefinisce la struttura della rete organizzativa regionale, con l'obiettivo di offrire "nodi" competenti di riferimento nelle singole realtà aziendali/provinciali ai numerosi Attori coinvolti nella strutturazione dei percorsi integrati del "sistema curante" (familiari, operatori sanitari, Enti Locali, istituzioni scolastiche, etc.).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'intera regione Emilia Romagna (dati 2005) sono 1117 gli utenti in diagnosi di alterazione globale dello sviluppo psicologico, pari al 3,03% del numero complessivo degli utenti in carico ai servizi e allo 0,19% sulla popolazione complessiva di riferimento. Nell'area dell'Azienda Usl di Cesena gli utenti in carico sono circa una quarantina.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -