Cesena, è morto il canonico don Federico Mortani

Cesena, è morto il canonico don Federico Mortani

Cesena, è morto il canonico don Federico Mortani

CESENA - Nella mattinata di venerdì 21 gennaio, festa di Sant'Agnese, è morto il canonico don Federico Mortani. Era nato a Gambettola il 22 agosto 1926. La famiglia di profonde radici cristiane e la parrocchia, guidata da don Giovanni Poloni, hanno costituito il primo ambito di formazione, portato poi a maturazione come alunno del seminario diocesano e poi al regionale di Fano e di Bologna. Ordinato sacerdote il 28 giugno 1950, fu per molti anni vicerettore e insegnante nel seminario, accanto a monsignor Aldo Severi.

 

Di lui "vice" a Cesena durante l'anno scolastico e nella villa di Carpineta che nei mesi estivi accoglieva anche i liceali e i teologi che tornavano da Bologna, è rimasto un ricordo duraturo e grato. Era un maestro nell'avviare agli impegni della pastorale, nell'iniziare a un'attenzione entusiasta alle vicende della politica. Nel frattempo era impegnato come assistente diocesano dell'Azione Cattolica e come collaboratore del settimanale della diocesi. Poi sono venuti i lunghi decenni di ministero parrocchiale a San Carlo, una parrocchia la cui storia era fecondamente segnata da capitoli significativi del Movimento cattolico. San Carlo è la patria di Eligio Cacciaguerra.

 

Un servizio pastorale condiviso da tutta la comunità con buoni frutti per il Regno di Dio. Quando le forze hanno cominciato a declinare, si era ritirato nella casa del clero accolto dagli antichi compagni di seminario. Nominato canonico della Cattedrale fino a quando gli è stato possibile ha partecipato alle liturgie che vi si celebrano. I funerali al momento non sono ancora stati fissati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -