Cesena, è tempo di funghi: ma attenzione alle intossicazioni

Cesena, è tempo di funghi: ma attenzione alle intossicazioni

CESENA - Attenzione al consumo dei funghi freschi e spontanei, senza una precisa conoscenza e una idonea certificazione. Il monito arriva dall'Ispettorato Micologico del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Azienda Sanitaria di Cesena. Per evitare tutti i pericoli e i rischi di intossicazione da funghi ecco allora alcune semplici indicazioni dell'Ispettorato Micologico del Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda USL di Cesena.

 

E' consigliabile raccogliere solo funghi di sicura commestibilità, raccogliere solo esemplari freschi (non semicongelati), giovani, eliminare i gambi o ridurli in poltiglia, cuocerli a lungo per eliminare le tossine e non congelarli crudi. Non farsi ingannare dal gradevole odore del fungo, sia da crudo che da cotto. Non fidarsi delle credenze popolari: i funghi del legno non sono tutti commestibili, le forme cespitose, a famigliola.sono comuni anche nelle specie tossiche. Ricordarsi sempre che un'attenta conoscenza unita all'esperienza sono le caratteristiche di un professionista e non di amatori improvvisati: nell'incertezza meglio non fidarsi dell'amico "esperto" e delle dicerie.

 

Al minimo dubbio la cosa più facile e sicura da fare è rivolgersi agli Ispettori Micologici dell'Azienda USL di Cesena per la certificazione gratuita per l'autoconsumo dei funghi raccolti: sia presso la sede del Dipartimento di Prevenzione in Via Moretti 99 a Cesena (tel. 0547-352079) aperta il lunedì e il giovedì dalle 12:30 alle 13:30 ed il sabato dalle ore 12,00 alle ore 13,00, sia presso l'Ospedale "Angioloni" di San Piero in Bagno in via Marconi 36 (Tel. 0543 917116), il mercoledì e il sabato dalle 8:30 alle 9:30. Per i funghi destinati al commercio e alla somministrazione, per i quali è obbligatoria la certificazione di commestibilità, i controlli si svolgono nella sede di Cesena tutti i giorni feriali dalle 7:30 alle 8:00 e nella sede di San Piero in Bagno il mercoledì e il sabato dalle 8:30 alle 9:30. è molto importante fare controllare tutta la partita e non solamente un campione.I dati sull'attività di controllo per il 2008 e il 2009 sono comunque confortanti: i casi di intossicazione fortunatamente non mortali per i quali è stato chiesto l'intervento dell'Ispettorato nei territori delle Aziende USL di Cesena sono stati 3 nel 2008 (per un totale di 7 persone coinvolte) e 5 dall'inizio del 2009 (15 le persone coinvolte).

 

Oltre alle attività di controllo l'Ispettorato organizza una serie di iniziative divulgative molto importanti come i corsi di educazione ambientale e micologica nelle scuole primarie, i corsi di formazione nazionali per diventare ispettori micologici e il master di I livello in Micologia Agroalimentare in collaborazione con la facoltà di Agraria dell'Università di Bologna.

 

Intanto, per conoscere più da vicino il mondo dei funghi, l'appuntamento è sabato 10 e domenica 11 ottobre al Palazzo del Ridotto di Cesena con la Mostra Micologica e Botanica organizzata in collaborazione con il Gruppo Micologico e Botanico Valle del Savio di Cesena.

Per ulteriori informazioni, rivolgersi all'Ispettorato Micologico presso il Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda USL di Cesena, tel. 0547-352079.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -