Cesena: eletto nuovo comitato di condotta Slow Food

Cesena: eletto nuovo comitato di condotta Slow Food

Il Congresso dei soci Slow Food del comprensorio di Cesena, svoltosi venerdì 12 marzo 2010 a San Vittore di Cesena, presso la sala riunioni del ristorante Cerina, ha eletto il nuovo Comitato di Condotta, che resterà in carica per i prossimi 4 anni. Ecco i componenti: Pietro Burioli, Antonio Canali, Orlando Piraccini, Gianpiero Giordani, Giorgia Canali, Sergio Manenti e Vincenzo Vernocchi. Il Comitato di Condotta ha eletto come nuovo Fiduciario della Condotta Giorgia Canali (23 anni) che ha andrà quindi a sostituire Gianpiero Giordani in questa carica.

 

Durante il congresso hanno portato il proprio saluto Paolo Lucchi, sindaco di Cesena, e Graziano Gozi, direttore della Confesercenti Cesenate (presso la quale ha sede la Condotta Slow Food Cesena).

L'assemblea, presieduta dalla dirigente regionale Slow Food, Claudia Piva, è stata l'occasione per ripercorrere le numerosissime iniziative messe in piedi sul territorio dalla Condotta Slow Food Cesena, dal 1998 ad oggi. E' stato inoltre sottoposto alla votazione dei soci il dossier di condotta con le azioni svolte e con i progetti da realizzare per i prossimi quattro anni. Sono stati poi affrontati i grandi temi del movimento, in vista della nuova edizione di Terra Madre con le Comunità del Cibo di tutto il mondo e del congresso nazionale Slow Food del prossimo maggio.

 

La Condotta Slow Food Cesena è  oggi una importante realtà sul territorio e conta tra le azioni svolte in collaborazione con la Confesercenti Cesenate il Festival Internazionale del Cibo di Strada, lo Sposalizio della Piadina e Piadina d'Autore. Tra le tante iniziative vanno ricordate le serate su temi specifici e i gemellaggi gastronomici tra ristoratori di diverse regioni. Si sono tenuti anche momenti conviviali di raccolta fondi per vari progetti e organizzazioni, ad esempio per la costruzione di ospedali pediatrici in Africa, da parte di Emergency. Lo Sposalizio della Piadina serve poi, da sempre, per raccogliere fondi che sono serviti negli anni a finanziare progetti di educazione al gusto e alla lettura nelle scuole. La Condotta ha partecipato a molti dei progetti proposti dalla sede centrale nazionale, a cominciare dal Gioco del Piacere sull'olio, fino ai momenti sulle arance rosse di Sicilia e le fondamentali iniziative per Terra Madre. L'iniziativa della Condotta di opposizione all'istituzione del marchio Igp, che vuole tutelare la piadina industriale, ha visto la Condotta impegnarsi in una raccolta di firme in collaborazione con l'Associazione per la Valorizzazione della Piadina Romagnola, Slow Food Emilia Romagna e Slow Food Italia.

 

Per i prossimi quattro anni tra gli obiettivi della Condotta c'è il rafforzamento dell'attività sugli orti scolastici dando continuità al progetto cominciato a Mercato Saraceno. Si punta anche continuare il progetto di educazione al gusto e alla lettura nelle scuole e a svolgere iniziative specifiche per divulgare i principi e la nuova filosofia di Slow Food in tutte le aree territoriali della Condotta. Altro importante obiettivo, già perseguito da tempo, è quello di coinvolgere maggiormente giovani soci per cercare un loro inserimento importante nella organizzazione di nuovi eventi, per portare nuove energie e nuove idee facendo patrimonio anche della esperienza maturata finora nella Condotta.  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -