Cesena, elezioni. Celletti (Lega Nord): "Sappiamo bene chi è il nostro avversario politico"

Cesena, elezioni. Celletti (Lega Nord): "Sappiamo bene chi è il nostro avversario politico"

CESENA - La Lega Nord sa bene da quale parte stia la parte politica antagonista. La rispettiamo, ma ci piace che la gente ed i nostri elettori non abbiano dubbi su quale sia la nostra linea politica e nelle Istituzioni, in coerenza con quanto espresso nel programma elettorale. Per questo la gente ci vota: perché siamo pragmatici, manteniamo le promesse e soprattutto agiamo alla luce del sole, senza attardarci in accordi bilaterali di corridoio.

 

Per questo abbiamo già chiesto, in modo trasparente e a nome di tutte le forze di opposizione, che il nuovo esecutivo dia un segno di discontinuità dal precedente, attribuendo una maggiore attenzione alle minoranze.

 

Poi c'è la questione dei numeri: anche il più sprovveduto può leggere chiaramente che la Lega Nord, dopo il grande balzo ottenuto alle politiche 2008 rispetto alle comunali 2004 (dall'1,29% al 5,73%) è aumentata ulteriormente dell'1,19%, mentre il PDL, rispetto alle politiche 2008 ha perso, nonostante il traino del Governo, circa il 6%. La senatrice Bianconi farebbe quindi meglio a non attardarsi nel giochetto del fraintendimento dei dati, quando è evidente che un'analisi approfondita degli ultimi risultati del PDL locale, nonostante il traino nazionale, non sarebbe del tutto gratificante per i suoi vertici. Ma si sa è meglio vedere la pagliuzza nell'occhio altrui, che non il trave nel proprio....

 

Quanto poi alle gravi offese gratuite lanciate dai vertici del PDL nei nostri confronti, le valutiamo per quello che sono: grida alla luna. A noi interessano solo la buona politica, la correttezza nelle Istituzioni e la trasparenza amministrativa: su questo piano chiunque ci troverà alleati certi e leali.

 

Antonella Celletti

Consigliere provinciale Lega Nord 

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    La Celletti finge di non vedere alcuni dati. La Lega a Cesena alle europee ha preso 5328 voti. Alla provincia senza Repubblicani ne ha presi 5045. Lo stesso giorno alle comunali ne ha presi 3849. Sono dunque tra i milleduecento ed i millecinquecento gli elettori che hanno scelto di non sostenere i candidati al comune. Tra l'altro il secondo eletto della Lega va in consiglio comunale con 25 voti . La Celletti pensi dunque ad analizzare questi dati, sempre che non ci pensino i vertici della Lega, che certamente sceglieranno qualcuno che possa portare voti e non perderli. Per quanto riguarda Angeli, non sta a me difendere la Bianconi (per carità), ma che tu venga a parlare di insuccessi elettorali altrui...

  • Avatar anonimo di internazionalista
    internazionalista

    (*)La sig Celletti dice: la gente ci vota perché siamo pragmatici, manteniamo le promesse e soprattutto agiamo alla luce del sole, senza attardarci in accordi bilaterali di corridoio.

  • Avatar anonimo di internazionalista
    internazionalista

    La signora Celletti dice: >. Questa è proprio bella! La Lega Nord dalla sua nascita ad oggi ha cambiato su tutta la linea, sia i programmi che le alleanze. Si ricorda quando il Senatur diceva che Berlusconi era un mafioso? Si ricorda quando eravate fieri sostenitori del secessionismo? Si ricorda degli improbabili assalti a Piazza S.Marco? La vostra fortuna è che chi vi vota non ha memoria.

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    In fatto d'insuccessi elettorali la senatrice Bianconi è un'esperta. In particolare c'è da notare che il candidato del centrodestra del 2004 Denis Ugolini prese il 22,2%, eleggendo 7 consiglieri a cui ci sarebbe da aggiungere quello di An che allora andò da sola. Il totale fa 8. Oggi la grande armata della Bianconi e di Macori elegge solo 6 (compreso Macori) consiglieri col 19,9%. Se la matematica non è un'opinione a me pare un insuccesso grave.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -