Cesena, elezioni. Macori (Pdl) lancia la rubrica "Made in Italo"

Cesena, elezioni. Macori (Pdl) lancia la rubrica "Made in Italo"

CESENA - E' on-line "Made in Italo", la rubrica interamente curata da Italo Macori, candidato sindaco del Popolo della Libertà. Su Facebook e Youtube (www.youtube.com/user/cesenalibera) sono stati caricati i primi video in cui Macori risponde ad una serie di domande che gli sono arrivate dal web attraverso il suo profilo personale su Facebook (più di 1000 amici, in gran parte giovani).

"Made in Italo" continuerà per tutta la campagna elettorale, con la possibilità di interagire direttamente.

 

"Nelle ultime settimane molte persone mi hanno inviato domande e richieste tramite Facebook - spiega Italo Macori - quasi tutte le domande riguardavano i temi della sicurezza, dei parcheggi, della moschea (nel frattempo sono partiti i lavori per costruire il centro islamico a Torre del Moro), della scuola e del tempo libero. Non sempre sono riuscito a rispondere ad ogni domanda, ma ho conservato tutti i messaggi. Da oggi sul mio profilo inizio a rispondere alle vostre richieste con alcuni video. Ogni settimana cercherò di caricare nuovi video, quindi continuate ad inviarmi le vostre segnalazioni e anche critiche. Così discuteremo insieme sui punti più importanti del programma. Vorrei continuare questo contatto diretto per tutta la campagna elettorale e anche oltre - prosegue il candidato sindaco - L'obiettivo del PdL è vincere le prossime elezioni comunali del 6-7 giugno e dare a Cesena una nuova amministrazione di centro-destra che sappia davvero ascoltare le esigenze del territorio, vedere il futuro nei giovani, respirare l'aria del cambiamento dopo 60 anni di governo ininterrotto della sinistra".

 

Su Youtube sono stati caricati i primi quattro video, dove Macori spiega perché ha deciso di candidarsi, poi il candidato del Pdl affronta il tema della moschea, della sicurezza e l'annoso problema dei parcheggi e della mobilità.

Sulla moschea, Macori ribadisce che "è necessario che ci sia una presa di posizione precisa e chiara sul rispetto delle regole. Siamo assolutamente contrari a un percorso portato avanti così come ha fatto il Comune". Sulla sicurezza il candidato del Pdl sottolinea come "bisogna smettere di esprimere pregiudiziali ideologiche: la sicurezza è un elemento essenziale nella qualità della vita e la percezione che ne hanno i cittadini di Cesena è scarsa. Quindi tutti i tentavi che si possono fare per far sentire i cittadini più sicuri vanno bene. Per esempio io non rigetto il discorso degli assistenti civici volontari, ritengo che mettersi a questionare su ‘ronde no e assistenti civici sì', sia soltanto una presa in giro per la gente".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tante sono state le domande e le sollecitazioni arrivate a Macori sul tema dei parcheggi e della mobilità. "Se vinciamo le elezioni il sistema dei parcheggi sarà completamente revisionato - annuncia il candidato del Pdl - oggi non c'è parità tra parcheggi a pagamento e parcheggi gratuiti. Il Comune vuol far cassa con la tariffa sulle aree di sosta, i proventi dei parcheggi a pagamento sono diventati un'entrata corrente. Noi crediamo che il centro di Cesena vada dotato di 500-700 nuovi posti auto, in modo da consentire la chiusura della parte antica della città e quindi un'utilizzazione del centro storico migliore per i cittadini e anche più produttiva per gli stessi commercianti. Le posizioni avanzate dalle associazioni di categoria, Confcommercio in primis, ci trovano perfettamente d'accordo e le faremo nostre".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    Complimenti ad Angeli che dichiara di aver letto il suo programma... Almeno non è stato scritto per niente.

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Saranno anche made in Italo ste proposte, ma io le ho già lette tutte nel mio programma e nei miei interventi sulla stampa degli ultimi mesi...sarà coincidenza. Stefano Angeli

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -