Cesena, EnAIP spinge sull'acceleratore: nuova sede in via Savolini

Cesena, EnAIP spinge sull'acceleratore: nuova sede in via Savolini

Cesena, EnAIP spinge sull'acceleratore: nuova sede in via Savolini

CESENA L'En.A.I.P. schiaccia l'acceleratore dell'innovazione con una sede nuova di zecca in Via Savolini, 9. Il fiore all'occhiello è un laboratorio-officina "all'avanguardia" per gli autoriparatori (i meccanici) di domani. Tra gli alunni c'è chi ha già potuto fare esperienza in importanti case motociclistiche italiane. L'assessore regionale alla scuola Bianchi: "L'occupazione professionale non è secondaria". I ragazzi: "Si impara e si lavora come è giusto che sia".

 

GUARDA LE IMMAGINI DELL'INAUGURAZIONE (di Alessandro Mazza)

 

Chiusa la porta della vecchia sede della Pioppa, l'En.A.I.P. si è trasferito negli edifici comunali presso il "Comandini" sancendo un discreto salto di qualità. Spicca subito l'officina-laboratorio, l'ultimo ritrovato in tecnologia frutto di un investimento diretto dell'En.A.I.P. che potenzia le risorse per l'elettronica e la meccanica. Si espande così l'offerta formativa dell'ente che ha tre sedi nella provincia di Forlì-Cesena con circa 1000 alunni ogni anno.

 

Nella nuova scuola sono già attivi diversi corsi; quello per autoriparatori è biennale e chiama a raccolta 40 giovani allievi all'anno che possono apprendere un lavoro professionale altamente qualificato e ottenere una certificazione dopo aver superato un test. Per gli alunni i corsi sono gratuiti visto che le spese sono sostenute dalla Regione e non c'è nessuna tassa per l'iscrizione. Secondo Loris Zagnoli, ad dell'ente, "è un investimento sui giovani a tutti gli effetti".

 

Durante l'inaugurazione di venerdì era presente il vice-sindaco di Cesena Battistini che dichiara: "E' un centro di formazione a livello europeo e un importante centro di riferimento della città e dell'amministrazione che punta molto sull'occupazione". Lo stesso Bianchi, assessore regionale alla formazione, ha elogiato il progetto: "Quanta civiltà ho trovato in questa scuola! Cesena si conferma coraggiosa e sempre con un passo avanti".

 

E i ragazzi cosa ne pensano? "Effettivamente si imparano molte cose - afferma uno di loro - E' stato un bel cambiamento rispetto l'altra sede, ora c'è più pratica. Rimangono le lezioni di italiano... ma c'è molta più pratica. Poi gli stage che facciamo due volte all'anno ci inseriscono nelle officine vere". E c'è chi si è già cimentato ad alti livelli lavorando per Ducati e Aprilia. La passione delle nuove generazioni? "Assolutamente le due ruote".

  

Alessandro Mazza


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -