Cesena: eseguito lo sgombero dell’alloggio di Case Frini occupato abusivamente

Cesena: eseguito lo sgombero dell’alloggio di Case Frini occupato abusivamente

CESENA - Nella mattina di giovedì è stato eseguito lo sgombero, disposto dalla magistratura, dell'alloggio popolare in via Giovanni Falcone, a Case Frini, occupato abusivamente dal cittadino egiziano  Mohammed Magdi Galal Edris Ahmed e dalla sua famiglia.

Al momento dell'esecuzione del provvedimento all'interno dell'appartamento si trovavano solo la moglie e i figli.

 

Ora nell'appartamento liberato saranno effettuati i necessari lavori di manutenzione per poterlo consegnare in breve tempo alla famiglia assegnataria, che avrebbe dovuto riceverlo in consegna già nei mesi scorsi. 

 

Si conclude così una vicenda iniziata nel dicembre scorso, quando l'egiziano si era trasferito nell'appartamento di edilizia popolare momentaneamente libero, ma già assegnato a un'altra famiglia. Nonostante i ripetuti tentativi di mediazione da parte dei Servizi Sociali e le intimazioni a lasciar libero l'alloggio, l'uomo ha rifiutato qualsiasi forma di dialogo, rilasciando anzi pesanti dichiarazioni contro l'Amministrazione Comunale, che per questo lo ha già querelato.

 

"Pur con tutta la comprensione e il rammarico per la presenza di bambini piccoli, coinvolti senza colpa in questa brutta storia - afferma il sindaco Giordano Conti - consideriamo necessaria e rigorosa la conclusione della vicenda. L'occupazione abusiva di un alloggio pubblico, su cui non si vanta nessun diritto, è un fatto gravissimo, che non può essere tollerato. Lo dice la legge, ma prima ancora lo dice il senso di giustizia: non si può avallare il principio secondo il quale chi calpesta le leggi ha gli stessi diritti di chi le rispetta. Con il provvedimento odierno si ristabilisce la legalità, presupposto indispensabile per operare in modo equo e trasparente a garanzia dei diritti di tutti, e in particolare dei tanti che, nonostante le difficoltà, per anni hanno rispettato le regole e continuano a farlo, in attesa del loro turno".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -