Cesena: esplosione all'Amadori, resta grave l'operaio

Cesena: esplosione all'Amadori, resta grave l'operaio

Una vista dall'alto dell'azienda Amadori di San Vittore

CESENA - Continuano a tenere in apprensione i medici le condizioni di Giovanni Prati, l'operaio cesenate di 32 anni rimasto gravemente ferito nella nottata tra martedì e mercoledì nello scoppio di una cisterna avvenuto nel reparto di demineralizzazione delle acque del rending nello stabilimento Amadori di Borgo San Vittore, in via del Rio. Il ferito, che ha riportato un trauma cranico, si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena.

 

Il malcapitato, insieme al responsabile delle manutenzioni, stava controllato un'autoclave, quando è stato investito dall'esplosione, sbalzano a terra e riportando gravi ferite al volto. L'ispettorato sul lavoro, insieme ai Carabinieri, ha effettuato mercoledì mattina gli accertamenti del caso per verificare eventuali responsabilità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -