Cesena, Felipe attende la sua ex squadra: ''Gilardino è pericoloso''

Cesena, Felipe attende la sua ex squadra: ''Gilardino è pericoloso''

Cesena, Felipe attende la sua ex squadra: ''Gilardino è pericoloso''

CESENA - Domenica al ‘Dino Manuzzi' si troverà davanti la Fiorentina, la sua ex squadra. Felipe Dal Bello scalpita per tornare a disposizione del mister Massimo Ficcadenti dopo il problema all'adduttore che l'ha tenuto lontano dai campi di gioco per diverse settimane. Il difensore brasiliano ha approfittato della sosta per gli impegni della Nazionale per ritrovare la forma. "Sono pronto e non vedo l'ora", ha evidenziato il calciatore bianconero.  

 

Felipe è arrivato a gennaio, "scaricato" proprio dai viola. "Sono stato lasciato andare in modo molto sbrigativo ma ormai sono qua a Cesena e devo pensare alla salvezza", ha sottolineato. Domenica l'avversario da marcare stretto sarà Gilardino: "Con lui devi rimanere concentrato fino all'ultimo secondo - ha evidenziato -. Sono contento per lui che abbia indossato la fascia di capitano in nazionale".

 

Il centravanti viola, ha continuato il difensore del Cesena, "è veramente un simbolo per la Fiorentina e per la nazionale". La squadra di Sinisa Mihajlovic è reduce dal 2-2 contro la Roma: "è una squadra in forma, sono rientrati gli infortunati e Mutu è tornato in condizione. Per noi sarà d'obbligo tenere ritmi alti altrimenti il rischio è che ti castighino alla prima occasione".

 

Quanto alla sua esperienza in bianconero, Felipe ha evidenziato di trovarsi bene a Cesena: "Un pò me l'aspettavo, è una città piccola, simile a Udine e qui si vive anche fuori dal calcio."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -