Cesena, Festa della Liberazione: nutrito programma di iniziative

Cesena, Festa della Liberazione: nutrito programma di iniziative

Cesena, Festa della Liberazione: nutrito programma di iniziative

CESENA - E' nutrito il programma delle iniziative organizzate a Cesena in occasione del 65° anniversario della Liberazione.  Si comincia sabato sera, alle ore 21, quando nella Bottega del teatro di corso Comandini 7 andrà in scena, per iniziativa dell'Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) e con il patrocinio del Comune di Cesena, lo spettacolo  "Memorie della Resistenza - letture resistenti partigiane di Silenzio - di Guerra - d'Amore" per la regia di Paola Rughi (Laboratorio Teatrale Donatello).

 

Leggono: Maria Letizia Baldacci, Corrado Bertoni, Denis Campitelli, Maria Grazia Costanzi, Daniele Gualdi, Andrea Jacchia, Laura Incensi, Saveria LoIoco, Franco Mescolini, Susi Pasini, Floriana Pistocchi, Paola Rughi, Marinella Savini, Silvia Scarpellini, Jessica Zamberletti. Chiude: Augusto Capovin (partigiano). Musica: Andrea Rocchi. A fine spettacolo chiacchiere e piccolo buffet

 

Nella mattinata di domenica 25 aprile si svolgeranno le celebrazioni ufficiali per il 65° anniversario della Liberazione , organizzate dall'Amministrazione Comunale di Cesena, in collaborazione l'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea della Provincia di Forlì - Cesena.

 

A partire dalle ore 8 saranno deposte corone nel Cimitero Militare degli Alleati, sulla lapide a Mario Guidazzi ( in corso Cavour n. 157), sul monumento ai Caduti di Cefalonia ( in viale Carducci), sulla lapide in ricordo degli Ebrei caduti e deportati per motivi razziali (in piazza Almerici), sulla lapide alla Città di Cesena (in piazza del Popolo), nello Sferisterio della Rocca, nella Cripta Ossario del Cimitero Urbano, sulla lapide alle Vittime Civili ( nell'ingresso principale del Municipio), sul monumento alle vittime di Ponte Ruffio.

 

Alle ore 9.45 è previsto il raduno delle autorità civili e militari e della cittadinanza nel piazzale est della Barriera (piazzale Marietta Alboni); da qui partirà il corteo che da viale Carducci raggiungerà il monumento ai caduti per la Resistenza, dove sarà deposta una corona. Dopo il saluto della Presidente del Consiglio Rita Ricci, ci sarà l'intervento ufficiale del Sindaco di Cesena Paolo Lucchi. A seguire, gli studenti  della Scuola Media "A. Frank"  (sedi di Via Plauto, S. Giorgio, Via A. Frank) eseguiranno alcuni brani musicali. Nel corso della cerimonia saranno premiati i vincitori del concorso "Un manifesto per il XXV aprile", realizzato dal corso di grafica dell'istituto professionale Iris Versari. Sarà presente il Prefetto di Forlì-Cesena Angelo Trovato.

 

Nel pomeriggio, dalle ore 15,00 alle ore 19,00, sarà aperto il rifugio antiaereo in viale Mazzoni, con possibilità di visite libere. In piazza del Popolo, sempre dalle ore 15 si terrà la tradizionale  Festa del 25 aprile, con musica, balli, giochi per i più piccoli. In serata, alle ore 21, al Centro Cinema San Biagio, è in programma la proiezione gratuita del film "L'uomo che verrà" di Giorgio Diritti, dedicato alla strage di Marzabotto.

 

Lunedì 26 aprile, alle ore 17, nella Sala "L. Einaudi" della Banca Popolare dell'Emilia Romagna, in Galleria Einaudi, 6 (angolo Corso Sozzi), si terrà la presentazione del saggio di Fabio Fabbri "Le origini della guerra civile. L'Italia dalla Grande Guerra al fascismo, 1918-1921" (Utet Libreria 2009).  Introduce e coordina la Presidente del Consiglio Comunale di Cesena Rita Ricci. Intervengono: Fabio Fabbri, autore del testo e docente di Storia Contemporanea dell'Università di Roma Tre, Maurizio Ridolfi, Docente di Storia Contemporanea dell'Università della Tuscia e Massimo Lodovici, Direttore ISTORECO Forlì-Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -