Cesena, festa islamica del sacrificio, Celletti (LN): "Attenzione agli agnelli sgozzati"

Cesena, festa islamica del sacrificio, Celletti (LN): "Attenzione agli agnelli sgozzati"

L'ingresso in via Longo con le transenne

CESENA - "Oggi ricorre la festa islamica del sacrificio, che significa, tra l'altro, anche nel nostro Paese, centinaia di agnelli uccisi, spesso con procedure irregolari e non consone alle nostre leggi". Antonella Celletti, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale lancia l'allarme. "Questa mattina, nella moschea abusiva di via Longo, c'è stata un'attività frenetica fin dal primo mattino. Addirittura l'area antistante al magazzino adibito a moschea abusiva è stata transennata con alte paratie per impedire la visuale all'interno".

 

La Celletti auspica che "le Istituzioni locali abbiano verificato in modo puntuale dove e come sono stati uccisi gli animali che, per tradizione, vengono sgozzati per questa ricorrenza".

 

"Il rito musulmano, infatti, prevede che gli animali vengano sgozzati senza essere precedentemente storditi, infliggendo quindi alle povere bestie sofferenze terribili che la legge italiana vieta - spiega Celletti - La nostra normativa non prevede infatti la macellazione fuori dalle strutture autorizzate e considera un reato il maltrattamento degli animali".

 

"Anche la Regione Emilia-Romagna, in previsione di possibili macellazioni in strutture irregolari o clandestine, ha ammonito gli organismi preposti a prestare la massima attenzione a possibili violazioni della legge. Ma, al di là dell'attività di controllo, che crediamo e speriamo sia stata esercitata, non possiamo non stigmatizzare, ancora una volta, il fatto che a Cesena opera indisturbata una moschea illegale, alla faccia delle normative che, evidentemente, sembrano non essere cogenti, almeno nella nostra città, per i fedeli islamici".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -