Cesena, focus sulla prevenzione dei tumori alla pelle

Cesena, focus sulla prevenzione dei tumori alla pelle

Cesena, focus sulla prevenzione dei tumori alla pelle

CESENA - Prevenzione dei tumori della pelle al centro dell'Euro Melanoma Day, la Giornata europea del melanoma in programma lunedì 16 maggio. In occasione dell'appuntamento, all'Ospedale Bufalini di Cesena, nella saletta dell'ex consiglio (scala G, 2° piano), dalle 17 alle 19 si terrà un incontro pubblico sul tema per informare la cittadinanza su una corretta prevenzione e sulla diagnosi precoce di una patologia legata sia a fattori genetici che a determinati stili di vita.

 

"Il melanoma - spiega il dottor Donato Calista, responsabile del Centro del Melanoma dell'ospedale Bufalini - è un temibile tumore della pelle che si manifesta generalmente nell'adulto. Accanto ad alcune caratteristiche fisiche individuali, spesso ereditarie, quali il possedere una cute chiara che si ustiona facilmente e si abbronza con difficoltà, alla presenza di un alto numero di  lentiggini e di nei, ve ne sono altri ambientali ugualmente importanti, nei confronti dei quali è bene adottare alcune semplici ma fondamentali precauzioni. In particolare, occorre evitare di esporsi in maniera intensa e prolungata alle radiazioni ultraviolette, soprattutto prima dei 15 anni di vita".

 

La diagnosi precoce è l'arma vincente per sconfiggere il melanoma. Nella maggior parte dei casi il è il paziente stesso o uno dei suoi cari che rileva che uno dei suoi nevi ha assunto un aspetto diverso dal solito, per questo è buona norma ispezionare la cute almeno due volte l'anno, da soli o con l'aiuto di un familiare, al fine di segnalare al proprio medico curante o al proprio dermatologo eventuali cambiamenti dell'aspetto delle proprie macchie. Il tempo che intercorre fra la segnalazione di un nevo che è divenuto strano e la osservazione del medico è spesso cruciale per la prognosi.

 

"Quando il melanoma viene diagnosticato in fase iniziale - sottolinea il dottor Calista - molte persone possono guarire in maniera definitiva. E' bene ricordare che una visita dermatologica, che comprenda tutta la superficie cutanea, è l'unico esame che permette di identificare le neoplasie che possono colpire la cute. Durante la visita lo specialista ha l'opportunità di offrire al paziente in modo personalizzato tutte le informazioni necessarie al controllo dei fattori di rischio e di individuare la frequenza ottimale per i successivi controlli sulla base del giudizio clinico e della predisposizione individuale".

 

Nel corso del convegno, aperto a tutta la cittadinanza, i medici dell'Unità Operativa Dermatologia del Bufaliniforniranno informazioni utili per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori della pelle. Per maggiori informazioni www.melanomafamiliare.it

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -